Roma, Luis Enrique cerca la prima vittoria. Di Benedetto un nuovo stadio

Roma, Luis Enrique – E’ un Luis Enrique piuttosto convinto quello che si presenta in conferenza stampa alla vigilia della partita con il Siena, posticipo della 3^ giornata di Serie A: “Abbiamo bisogno di una vittoria. Contro il Siena è un’occasione perfetta, i giocatori si sentono in debito con i tifosi. Al momento i gol non arrivano, ma non ho alcun dubbio che arriveranno, sono convinto che i miei giocatori segneranno molti gol. È un momento che riusciremo a superare”. Poi l’allenatore asturiano ribadisce, ancora una volta, il suo credo calcistico:”L’intenzione è la stessa di Milano e delle partite prima, la Roma deve fare sempre la partita. Io schiero la squadra in un certo modo perché per noi è il modo migliore per certi risultati, ma alla fine sono questi che contano più di tutto”.

Incontro Di Benedetto-Alemanno – L’incontro è andato bene, ci rivedremo presto“. Questo l’unico commento di Thomas Di Benedetto, presidente in pectore della Roma (per la nomina ufficiale bisognerà attendere la prossima settimana), che nella tarda mattinata di mercoledì ha incontrato in Campidoglio il sindaco della capitale Gianni Alemanno per discutere dei futuri progetti della nuova società giallorossa, con particolare attenzione al percorso da seguire per la costruzione di uno stadio di proprietà. In Campidoglio erano presenti tra gli altri anche Rosella Sensi, assessore alla promozione dei grandi eventi di Roma, il delegato allo sport Alessandro Cochi e l’avv Mauro Baldissoni, membro del cda giallorosso.