Confindustria contro il governo: Ci vuole un cambiamento per salvare il paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59

Roma – Confindustria al governo: Vogliamo un cambiamento vero e lo vogliamo velocemente. Basta vivacchiare. Se l’esecutivo vuole discuterne bene, se no scinderemo le nostre responsabilità dalle loro“.

L’attacco della Marcegaglia – Durissimo il commento di Confindustria nei confronti del governo e il suo operato contro la crisi economica nel nostro paese.
La Confindustria è pronta a scindere le sue responsabilità da quelle del governo, perchè vogliamo un cambiamento vero“, sono le parole di Emma Marcegaglia, intervenendo all’assemblea degli industriali toscani a Firenze.
Noi vogliamo una vera discontinuità e la vogliamo velocemente: basta con le piccole cose, non siamo più disponibili a stare in una situazione di stallo, in cui si vivacchia e in cui ci si limita a fare qualche piccola manutenzione“.

Un documento al governo – Confindustria presenterà al governo un documento, “un manifesto delle imprese, insieme alle altre associazioni, per salvare l’Italia. Un documento che non riguarda le imprese, ma è per l’Italia. Se il governo è disponibile a parlare con noi e con le altre associazioni, bene. Se invece vuole andare avanti con piccole cose, non siamo più disponibili, scindiamo le nostre responsabilità, perchè vogliamo un cambiamento vero“, ha proseguito Emma Marcegaglia.
In questo manifesto saranno contenute tutte quelle idee e riforme che secondo la presidente Emma Marcegaglia “serviranno a rilanciare l’Italia. Gli industriali chiedono una riduzione della spesa pubblica “non più solo con tagli lineari”, una “riforma delle pensioni che ci metta in linea con gli altri Paesi europei”, usando i soldi che così sarebbero risparmiati per “abbassare il cuneo fiscale, a partire dai giovani“, ha concluso la leader di Confindustria.

Matteo Oliviero

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!