F1, Singapore: pole di Vettel davanti a Webber, Alonso 5°

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:10

F1, pole Singapore – Ancora e sempre Red Bull. La scuderia austriaca conquista la 14^ pole della stagione (su 14 appuntamenti) e Sebastian Vettel si avvicina sempre più al secondo titolo iridato consecutivo. Stavolta, però, le Red Bull non si sono accontentate di piazzare una macchina davanti a tutti, ma hanno occupato l’intera prima fila. Accanto a Vettel, autore di un tempo strepitoso (per lui è l’undicesima volta davanti a tutti nelle qualifiche ufficiali), ci sarà infatti il compagno di team Webber, staccato di oltre tre decimi. In seconda fila vedremo le due McLaren: Button, che scatterà in terza posizione, ha sopravanzato Hamilton di appena 5 millesimi. Il pilota britannico, che aveva dimostrato di poter competere anche per qualcosa di più, ha avuto un piccolo problema al rifornimento durante la Q3: una volta fatto il primo giro, non è potuto scendere in pista per il secondo tentativo.

Ferrari in terza fila – Anche la terza fila apparterrà ad una sola scuderia, la Ferrari. Fernando Alonso ha dato il massimo nel suo secondo giro lanciato, ma non è riuscito ad andare oltre la quinta piazza. Peccato, anche perché i rivali (Vettel a parte) non erano affatto lontani: il secondo posto era ad appena un decimo e mezzo. Dietro i primi cinque, racchiusi in mezzo secondo, il vuoto. Felipe Massa partirà accanto al compagno di squadra, ma la differenza in termini di tempo è abissale, quasi un secondo. Per sua fortuna non ha fatto meglio Rosberg, unico pilota Mercedes a scendere in pista nella Q3: il tedesco partirà settimo al fianco di Michael Schumacher, che ha preferito rimanere ai box e risparmiare un treno di gomme in vista del Gran Premio (hanno fatto lo stesso Sutil e Di Resta, che occuperanno la 5^ fila). Male gli italiani: Trulli non è andato oltre la 20^ piazza, preceduto anche dal compagno Kovalainen . Ultimo Tonio Liuzzi, che comunque aveva poche speranze a causa della penalizzazione di 5 posizioni dopo l’incidente di Monza.

La griglia di partenza – 1. fila Sebastian Vettel (Red Bull RB7-Renault) – 1’44″381 – Q3, Mark Webber (Red Bull RB7-Renault) – 1’44″732 – Q3, 2. fila Jenson Button (McLaren MP4/26-Mercedes) – 1’44″804 – Q3, Lewis Hamilton (McLaren MP4/26-Mercedes) – 1’44″809 – Q3, 3. fila Fernando Alonso (Ferrari 150) – 1’44″874 – Q3, Felipe Massa (Ferrari 150) – 1’45″800 – Q3, 4. fila Nico Rosberg (Mercedes MGP W02) – 1’46″013 – Q3, Michael Schumacher (Mercedes MGP W02) – no time – Q3, 5. fila Adrian Sutil (Force India VJM04-Mercedes) – no time – Q3, Paul Di Resta (Force India VJM04-Mercedes) – no time – Q3, 6. fila Sergio Perez (Sauber C30-Ferrari) – 1’47″816 – Q2, Rubens Barrichello (Williams FW33-Cosworth) – 1’48″082 – Q2, 7. fila Pastor Maldonado (Williams FW33-Cosworth) – 1’48″270 – Q2, Sebastien Buemi (Toro Rosso STR6-Ferrari) – 1’48″634 – Q2, 8. fila Bruno Senna (Renault R31) – 1’48″662 – Q2, Jaime Alguersuari (Toro Rosso STR6-Ferrari) – 1’49″862 – Q2, 9. fila Kamui Kobayashi (Sauber C30-Ferrari) – no time – Q2, Vitaly Petrov (Renault R31) – 1’49″835 – Q1, 10. fila Heikki Kovalainen (Lotus T129-Renault) – 1’50″948 – Q1, Jarno Trulli (Lotus T129-Renault) – 1’51″012 – Q1, 11. fila Timo Glock (Virgin VR02-Cosworth) – 1’52″154 – Q1, Jerome D’Ambrosio (Virgin VR02-Cosworth) – 1’52″363 – Q1, 12. fila Daniel Ricciardo (Hispania F111-Cosworth) – 1’52″404 – Q1, Vitantonio Liuzzi (Hispania F111-Cosworth) – 1’52″810 – Q1.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!