La cultura resiste alla crisi e spalanca le porte dei teatri italiani

La cultura resiste alla crisi e, a dispetto dei tagli decisi dal Governo, spalanca le porte dei teatri e delle fondazioni liriche italiane con programmazioni all’insegna dello humour e della creatività.

Appuntamenti in programma – A partire dal Teatro Leonardo di Milano diretto per il terzo anno consecutivo da Quelli di Grock. Volteggi, capriole e avvitamenti per una stagione intitolata “Oplà. Faremo i salti mortali”, un chiaro rimando al difficile e delicato momento dei teatri italiani. In calendario spettacoli di produzione propria e rappresentazioni di compagnie esterne, in un’alternanza di monologhi divertenti, commedie grottesche, riadattamenti shakespeariani, testi impegnati. Il tutto condito con numeri e salti acrobatici. Ad inaugurare la stagione del teatro “Ascolta! Parla Leningrado… Leningrado suona”, di Sergio Ferrentino, in scena dall’11 al 16 ottobre.
Al Premio Oscar Whoopi Goldberg è, invece, affidata l’apertura della stagione 2011-2012 del Teatro Nazionale di Milano, il prossimo 27 ottobre, con la presentazione in Italia del nuovo musical “Sister Act”. Sempre a Milano il “Don Giovanni” di Mozart inaugurerà il prossimo 7 dicembre la stagione del Teatro La Scala mentre a Roma, al Teatro Brancaccio dal 13 ottobre arriva il musical più atteso dell’anno, “Mamma Mia!”. Sempre nella Capitale  il 29 settembre debutterà alla Nuova Fiera di Roma il kolossal “Ben Hur live”, in scena sino alla fine di novembre.
Dalla musica alla satira, Sabina Guzzanti il 4 ottobre alzerà il sipario della quindicesima stagione del Teatro Archivolto di Genova con “Sì! Sì! Sì! Oh, sì”, urticante recital sui protagonisti della vita politica e civile di quest’ultimo ventennio.

Tra spettacoli e festival – L’Emilia Romagna rende omaggio al genio di Giuseppe Verdi nel mese del suo 197mo anniversario, con ventotto giorni di concerti, incontri, mostre e proiezioni, per ripercorrere la produzione culturale del grande compositore, padre del Risorgimento italiano. A partire dal primo ottobre, infatti, Parma e parte del territorio emiliano ospiteranno la IV edizione del “Festival Verdi”, che si aprirà con l’esecuzione de “Il Trovatore” di Yuri Temirkanov, presso il Teatro Regio. Dedica speciale ai 150 anni dell’Unità d’Italia per il “Festival Prospettiva” (dall’11 ottobre al 3 novembre), ideato e diretto da Mario Martone e Fabrizio Arcuri, che alzerà il sipario sulla stagione 2011/2012 della Fondazione del Teatro Stabile di Torino.
Testi classici, autori contemporanei, danza, musical e cabaret i protagonisti della nuova stagione teatrale del Teatro Mancinelli di Orvieto, con una ventina di appuntamenti che vedranno alternarsi sul palcoscenico un’ampia carrellata di nomi molto amati dal pubblico come Carlo Giuffrè, Monica Guerritore, Silvio Orlando, Alba Rohrwacher, Elio Germano, Edoardo Siravo, Pamela Villoresi, Emma Dante, Toni Servillo.

Valentina De Simone