Roma, Luis Enrique sicuro: “Non mi dimetto, sono un buon allenatore”

Roma, Luis Enrique – E’ un Luis Enrique molto sereno quello che parla ai giornalisti alla vigilia della 4^ partita di campionato contro il Parma: “Questo è un momento poco positivo, lo so. Quando le vittorie tardano ad arrivare è tutto più difficile. Io però non cambio la mia idea di calcio, soprattutto a livello offensivo. I numeri sono negativi ma credo di poter ribaltare questo trend”.  Il tecnico asturiano va avanti come un treno per la sua strada, sicuro che presto i risultati gli daranno ragione: “Studio i miei avversari come loro studiano me. So che al Tardini non sarà semplice anche perchè il Parma si difenderà in dieci dietro la linea del pallone per poi sfruttare il contropiede con i loro veloci attaccanti. Noi dovremo essere bravi ad impedirglielo”. In caso di ko con il Parma Luis Enrique esclude l’ipotesi dimissioni: “Non ci penso proprio. Ovviamente non chiedo fiducia a tempo illimitato ma non penso alle dimissioni anche se so che i risultati sono fondamentali”.

I convocati – A Parma non ci saranno Gago, Juan e Cicinho. “Il primo – spiega l’allenatore spagnolo – ha avuto un problema al polpaccio, il secondo non è ancora al top. Per Cicinho invece è una scelta tecnica. Bojan? Lo vedo bene come tutti i nostri attaccanti».  Ecco la lista dei convocati per la sfida contro il Parma: Borini, Borriello, Burdisso, Cassetti, Curci, De Rossi, Heinze, Kjaer, Boja, Lobont, Osvaldo, Perrotta, Pjanic, Pigliacelli, Pizarro, Rosi, Simplicio, Taddei, Totti, Josè Angel.
Non convocati: Cicinho, Gago, Greco, Juan, Lamela, Okaka, Stekelenburg.