Domenica Cinque, Michele Rea: Credo che Parolisi sia colpevole

Intervista Michele Rea. Nella prima puntata di Domenica Cinque è stata trasmessa, nel corso della prima parte del programma, l’intervista esclusiva al fratello di Melania Rea, la donna ventinovenne uccisa a coltellate, Michele. Michele Rea ritiene giusto continuare a parlare e ricordare Melania in televisione perché aiuta a non lasciare che questa storia finisca nel dimenticatoio.

Parolisi colpevole. E così esprime anche lui il suo parere ai microfoni di Domenica Cinque circa Parolisi, marito di Melania, in carcere perché sospettato colpevole dell’omicidio della giovane donna. “Credo che Parolisi sia colpevole, me resta da capire in che misura lo è; sicuramente è colpevole per i tradimenti, ma ciò che più ci preme è l’omicidio, e lui c’entra qualcosa!” Queste le parole di Michele che non nasconde il risentimento e il disprezzo per un uomo di cui non può avere fiducia poichè oggi afferma che amava Melania mentre fino ad un mese prima della sua morte la tradiva con altre donne alle quali diceva di non amarla più. La fiducia Michele Rea la depone negli investigatori che ritiene abbiano fatto un buon lavoro. Ma c’è ancora qualcosa che turba Michele e la famiglia di Melania, il pensiero che avrebbero potuto evitare la tragedia se solo avessero scoperto prima i messaggi spinti in chat di Salvatore e Ludovica del 21 aprile 2010 sul computer del papà. E poi, a proposito di Vittoria, la figlia di Salvatore Parolisi e Melania Rea, Michele dichiara: “Sarà il tribunale a decisere se Vittoria dovrà vedere il padre, ma mi chiedo se sia giusto che Vittoria lo veda se questi sarà dichiarato l’omicida della madre”.

Caterina Cariello