Fiorentina, Montolivo accusa: Io qui, Nocerino al Camp Nou

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:33

Montolivo furioso. In campo come nella vita, il centrocampista della Fiorentina non si risparmia e non le manda certo a dire. In scadenza di contratto nel giugno prossimo, Montolivo ha stamane esternato tutta la sua rabbia per la mancata cessione al Milan durante il calciomercato estivo, facendo quindi capire a tutti le ragioni per cui non rinnoverà il contratto con i viola. “Voglio andare via a parametro zero – ha dichiarato il centrocampista della Nazionale – così sono più sicuro che ci saranno società importanti disposte a prendermi”. Quasi sicuramente ci sarà il Milan nel suo futuro e per dimostrarlo non risparmia una feroce stoccata: “Non posso vedere Nocerino che gioca al Camp Nou mentre io sto qui [a Firenze, ndr]”. Parole forti che però rappresentano appieno la delusione e la frustrazione di Montolivo, a cui il direttore sportivo viola Corvino ha tarpato le ali, impedendogli di andare verso Milanello.

Amarezza e dispiacere. Enorme il danno economico e d’immagine per la società viola, la quale è però colpevole di essersi dimostrata totalmente inadeguata nell’approccio al caso. Se infatti Montolivo, con il contratto in scadenza dopo un anno, aveva più volte ripetuto di voler andare via, è stato profondamente sbagliato costringerlo a restare, respingendo tutte le offerte e trasformando il giocatore da valore aggiunto a spina nel fianco di spogliatoio e società. “È una storia che lascia profonda amarezza – ha detto Mario Cognigni, presidente della Fiorentina – [Montolivo e il suo agente, ndr] hanno fatto finta di essere disponibili a trovare un accordo, ma la volontà non c’era. Anzi c’era la volontà opposta”. La società viola, quindi, dovrà rassegnarsi alla decisione presa dal giocatore: impossibile ormai smuovere le acque, Montolivo è già lontano da Firenze, più di quanto si possa immaginare.

Emanuele Ballacci