Inter, la soddisfazione di Moratti: “Tornata la normalità”

Inter, Moratti -Dopo sconfitte e litigi su moduli da impiegare, la vittoria di Bologna sembra riportare il sereno in casa nerazzurra. Non si è fatta attendere, così, la prima dichiarazione del presidente Massimo Moratti sulla nuova Inter di Claudio Ranieri Sono molto soddisfatto, a Bologna è andata come doveva andare. Abbiamo vinto e tutto è tornato alla normalità. Adesso è tornata la logica, Ranieri ha cominciato a lavorare pensando alle caratteristiche di questa squadra, continuando un cammino cominciato anni fa. Gasperini poteva anche portare qualche cambiamento ma era troppo rischioso”. Una promozione piena quella del patron nerazzurro, anche se, gli appuntamenti veri arriveranno nei prossimi giorni (Csk Mosca in Champions League e Napoli in campionato).

Pazzini ritrovato – Promosso anche l’attacco con quel Pazzini troppe volte dimenticato da mister Gasperini. Moratti l’aveva detto fin dal primo giorno di far giocare il “Pazzo”, giocatore in grado di fare una “montagna di gol“. E l’occasione all’ex doriano l’ha data subito Ranieri con una fiducia che è stata ripagata con il gol del vantaggio nerazzurro a Bologna. “Non ci sono mai stati dubbi su Pazzini e Milito. Conosciamo tutti la loro forza e determinazione e comunque non si devono sentire sempre sotto esame. Milito mi ha colpito anche dal punto di vista fisico. Ha dimostrato di essere in forma”.

 

Umberto Grano