Napoli, sparano a carabiniere: arrestati tre giovani, uno minorenne

Tre giovani sono stati fermati dai militari della Compagnia dei carabinieri di Napoli per essere i responsabili di un episodio che, sabato scorso, poteva trasformarsi in una tragedia.
I tre, dopo aver assalito una coppietta nel quartiere di Chiaia, hanno sparato contro un carabiniere in borghese intervenuto in difesa dei due malcapitati.
Il militare è rimasto ferito, ma sarebbe potuto accadere l’irreparabile, considerato anche il luogo frequentato da parecchie persone in cui si è svolto il tutto.

Un minorenne – Le forze dell’ordine, grazie all’analisi delle foto segnaletiche, sono riuscite a risalire all’identità dei tre: si tratta di Vincenzo junior Sarpa, 20 anni, Luigi Capuano, 23 anni, entrambi già con alle spalle dei precedenti penali e di un adolescente, appena sedicenne, parente di Capuano.
A sparare contro il carabiniere sarebbe stato il più grande dei tre che, dopo aver esploso il colpo, si sarebbe dileguato a bordo di uno scooter guidato dal più giovane.
I tre sono stati arrestati con le accuse di rapina aggravata e, nel caso del sedicenne e di Capuano, di detenzione illegale di arma da fuoco e tentato omicidio.
Accorsi presso l’abitazione del malvivente, le forze dell’ordine hanno sequestrato quattro orologi Rolex in quanto considerati òa refurtiva delle precedenti scorribande.

S. O.