San Francisco: in arrivo legge contro i nudisti. Scatta la protesta dei naturisti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:12

San Francisco, legge anti-nudismo. Si prospettano tempi davvero duri per i nudisti urbani che risiedono a San Francisco. Scott Wiener, uno dei rappresentanti del distretto cittadino di Castro, ha deciso infatti di presentare un’ordinanza al municipio della metropoli californiana, nella quale si impone ai naturisti di coprirsi con un velo all’interno dei ristoranti, o di sedersi sulle panchine solamente dopo aver poggiato su di esse un telo. Proposte che non sono piaciute al movimento nudista di San Francisco, che ha organizzato una pacifica e svestita protesta presso il quartiere di Castro, luogo in cui il signor Wiener vive e lavora.

“Va tutelata salute pubblica” – Il nudismo urbano è presente a San Francisco da moltissimo tempo. In passato lo era anche nelle vicine Berkley e San Josè, ma lì è stato boicottato con diverse restrizioni municipali. Ora si vorrebbe bloccarlo anche nell’eclettica metropoli californiana. Il capo di questa crociata anti-nudismo è Scott Wiener, che ha giustificato la sua ordinanza con queste parole “Ci sono molti ragazzi che si siedono in luoghi pubblici, senza avere la decenza di preoccuparsi della salute degli altri”. La replica dei sostenitori del nudismo urbano non si è fatta attendere: in migliaia hanno invaso il quartiere di Castro, luogo in cui vive Wiener, inscenando un nude-in. Durante la protesta hanno parlato con i giornalisti alcuni naturisti, che hanno definito veramente assurda questa presa di posizione contro il nudismo, che loro considerano salutare al 100%, e soprattutto parte integrante del tessuto sociale della città di San Francisco.

Simone Lo Iacono

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!