Tremonti incontra Bossi per rinsaldare l’intesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:25

Un vertice per parlare di sviluppo, ma utile anche a rinsaldare un’intesa importante (soprattutto) per il ministro dell’Economia. E’ quello che si è svolto ieri pomeriggio nella sede milanese del Carroccio, tra Umberto Bossi e Giulio Tremonti. I due si sono incontrati, in compagnia di altri leghisti doc, per passare in rassegna alcune possibili misure del decreto Sviluppo e per rinfrescare una “complicità” che al ministro dell’Economia risulterà quanto mai preziosa.

Un ministro in picchiata – Il momento per Giulio Tremonti non è dei più facili. Alle brutte notizie provenienti dai mercati, si è recentemente aggiunta la diffusa disistima che il ministro è riuscito a conquistarsi dopo aver disertato l’Aula in occasione della votazione sulla richiesta di arresto di Marco Milanese. Un episodio che ha fatto precipitare le “quotazioni” del responsabile dei conti pubblici, costringendolo a riparare dai vecchi amici.

Si parla di sviluppo – E’ in questo quadro che deve essere letto l’incontro che ha portato ieri Giulio Tremonti a Milano, dove – nella sede della Lega – ha incontrato Umberto Bossi. Un vertice di circa 4 ore nel corso del quale i due ministri hanno parlato del decreto Sviluppo, ipotizzando le misure da apportare per rendere meno pesante la “croce” che amministratori e imprenditori dovranno condurre con sé. Insieme a loro anche il governatore del Piemonte, Roberto Cota, il segretario della Lega Lombarda e presidente della commissione Bilancio della Camera, Giancarlo Giorgetti e il ministro Roberto Maroni.

L’S.O.S al Senatur – Ma nel corso del vertice di ieri sera, il divo Giulio avrebbe soprattutto chiesto all’amico Umberto di sostenerlo politicamente per evitare che le voci che invocano le sue dimissioni possano avere la meglio su tutto. Una vera e propria richiesta di aiuto, a cui Bossi avrebbe risposto con slancio, consapevole però della complessità della situazione. Lo stesso Silvio Berlusconi – istigato da un numero sempre più importante di pidiellini – starebbe, infatti, pensando di “dimezzare” il super-ministro, spogliandolo di alcune deleghe.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!