Champions League, Napoli-Villarreal 2-0: Hamsik e Cavani matano gli spagnoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:51

Napoli-Villarreal 2-0. Bastano due minuti ai partenopei per mettere al sicuro la partita. Prima Hamsik a botta sicura poi Cavani su calcio di rigore stendono un arrendevole Villarreal. Nessuna crisi, il Napoli è più vivo che mai. Determinazione e caparbietà sono le chiavi fondamentali per la vittoria: asfissiante il pressing e infinito il numero di palloni recuperato dal centrocampo napoletano. Grande prova al San Paolo davanti al pubblico di casa: dopo 21 anni, la Champions torna a parlare napoletano. Grande merito di Mazzarri che schiera la migliore formazione possibile, nonostante l’assenza di Maggio: i risultati si vedono subito. Tanta sofferenza nella ripresa, ma il Napoli regge l’impeto degli spagnoli, regalando al proprio pubblico il primo successo nell’Europa che conta.

Lavezzi decisivo. Formazione annunciata per il Napoli che recupera Campagnaro, mentre tra le fila degli spagnoli gioca dal primo minuto Giuseppe Rossi. Incontenibili i padroni di casa sin dalle prime battute: Inler ci prova dalla distanza, mentre Cavani danza pericolosamente sulla linea del fuorigioco. La prima occasione capita al 12’ sui piedi di Lavezzi. Uno scambio stretto al limite dell’area porta Cavani al tiro, il portiere respinge e il Pocho spara di poco alto da buona posizione. Una buona chance, preludio di un gol imminente. Gol di Hamsik al 15’: cross dalla destra di Lavezzi, la difesa gialla si addormenta e per lo slovacco è facilissimo tirare al volo e siglare il vantaggio a fil di palo. Raddoppio del Napoli al 17’ con Cavani. Su una palla vagante, Lavezzi velocissimo anticipa Gonzalo Rodriguez che lo stende in area: rigore sacrosanto e ammonizione per il difensore. Dal dischetto, il Matador non sbaglia, spiazzando il portiere Diego Lopez. Nilmar prova a farsi vedere in area partenopea, ma senza successo: il Napoli domina il gioco e prima Lavezzi poi Cavani provano a chiudere i conti. Occasionissima per il Villarreal al 32’: Cavani sbaglia un retropassaggio per De Sanctis servendo Nilmar che, a tu per tu col portiere, calcia malamente fuori. Il primo tempo si chiude senza altre emozioni, solo dubbi su alcuni fuorigioco fischiati: 2-0.

Tanta sofferenza, poche emozioni. Nella ripresa parte meglio il Villarreal: Rossi ci prova due volte, costringendo poi Cannavaro a un fallo al limite dell’area. Impetuosi i fischi del San Paolo quando gli spagnoli attaccano, per fortuna senza pericoli. Il Napoli tenta di far male in contropiede, ma prima Lavezzi poi Cavani non riescono a far male alla retroguardia spagnola. Il ritmo della partita lentamente si abbassa e le squadre si allungano: Mazzarri così inserisce Pandev per Cavani. Exploit del Villarreal al 77’: su cross di Zapata, Nilmar tenta la rovesciata, ma la palla finisce lontana dai pali. Girandole di sostituzioni: il Sottomarino rischia il tutto per tutto, ma contro questo Napoli c’è poco da fare. La partita si chiude dopo 4 minuti di recupero: standing ovation per la squadra, i 63mila del San Paolo si alzano tutti in piedi per applaudire.

Emanuele Ballacci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!