Cibi per bambini: per i pediatri molti sono “falsi e pieni di veleni”

Pediatri, allarme per i falsi “baby food”. Attenzione agli alimenti per bambini, sarebbero “falsi” e ricchi di sostanze velenose. Questo è il tema di una riunione dei medici pediatri prevista oggi a Torino nell’ambito del V° Congresso Nazionale della FIMP (Federazione Italiana dei Medici Pediatri): secondo i medici il cibo dei bimbi non sarebbe altro che cibo per adulti camuffato da “baby food”, con possibili problemi per la salute dei più piccoli.

Normativa rigorosa in Italia. “L’Italia rappresenta il paese regolato dalla normativa più stringente e puntuale dell’alimentazione per l’infanzia – spiega la Federazione in una nota- . La legge tollera la presenza di ridotte quantità di micotossine, metalli pesanti e pesticidi. Ma distingue tra adulti e “children (da 0 a 3 anni). Imponendo per questi ultimi
limiti molto più ristrettivi vicini allo zero analitico. Con un ulteriore distinguo: solo i prodotti specificamente dedicati a questa fascia (baby food), e soggetti a notifica ministeriale, devono rispettare i limiti per i children”. I pediatri sottolineano che spesso queste normative non vengono rispettate, così che i cibi dei bambini contengono pesticidi e altre sostanze velenose.

Veleno in tavola per i bambini. Il problema principale consiste nel fatto che le famiglie, a causa della situazione generalizzata di crisi economica, finiscono per acquistare prodotti non specifici per bambini. Per questo i pediatri hanno realizzato un sistema di monitoraggio, disponendo una serie di analisi da eseguirsi su alcuni prodotti per adulto “spacciati” da baby food (pasta, biscotti, merende, succhi di frutta). “Dosi massicce di micotossine, metalli pesanti e pesticidi – si legge nella nota – sono ormai veleno sulla tavola del bambino” e perciò bisogna tutelare la sua salute scegliendo solo i prodotti regolati da specifica normativa baby food, garanzia di sicurezza.

Adriana Ruggeri