Libia, Cnt: Gheddafi si nasconde a Gadames tra i Tuareg

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

Continua la caccia. Muammar Gheddafi si nasconde, ma i ribelli del Cnt sono decisi a scovarlo. “Una tribù nomade del deserto, i tuareg, ancora sostiene il colonnello – ha affermato Hisham Buhagiar, membro del Consiglio Nazionale di Transizione – e riteniamo che lo abbia scortato in un nascondiglio nell’area di Gadames, nel sud della Libia”. Città al confine con l’Algeria, a 500 km da Tripoli, è l’ultima roccaforte dove si sarebbe rifugiato l’ex raìs pur di rimanere in Libia, pronto ad affrontare il martirio, senza mai arrendersi. I suoi figli, invece, sarebbero invece pronti ad abbandonare il Paese. “Stanno entrambi pensando di lasciare la Libia, probabilmente per andare in Nigeria” ha aggiunto Buhagiar.

Scontri a Bani Walid e Sirte. Intanto, stamane è stata registrata la prima grave perdita del Cnt. A farne le spese è stato Daou al Salihine Jadak, uno dei leader che aveva guidato i ribelli dall’inizio della rivoluzione. Si trovava a bordo della sua auto e si stava dirigendo verso il fronte di Bani Walid quando è stato colpito da un razzo sparato dalle forze militari lealiste di Gheddafi. Continuano inoltre senza sosta i combattimenti a Sirte: nonostante i costanti bombardamenti della Nato, la fine non appare vicina. Infatti, lo sforzo dei ribelli sta trovando sempre maggiore opposizione dei lealisti che non si arrendono. Secondo alcune fonti locali, il Cnt, ascoltati gli anziani della città, avrebbe anche proposto una tregua, tuttavia categoricamente rifiutata dai fedeli del Colonnello. L’esito dei combattimenti non è affatto scontato: solo la cattura e l’uccisione di Gheddafi faciliterebbe le cose, per questo il Cnt sta tentando in tutti i modi di scovarlo.

Emanuele Ballacci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!