Confindustria giovani, all’appuntamento di ottobre nessun politico

Non solo le critiche al Governo della Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, ma anche i giovani appartenenti alla Confederazione di imprenditori iniziano a dimostrare insofferenza verso il sistema politico italiano. Il risultato? Mancato invito dei politici di qualsiasi schieramento all’incontro di Confindustria Giovani del mese di ottobre. Jacopo Morelli, Presidente della sezione Giovani e Amministratore di Emme Emme Spa, ha giustificato in questo modo la scelta: “Basta passerelle avevamo fatto proposte, zero risposte: non vogliamo essere presi in giro“. Per questa volta i politici resteranno, se vorranno partecipare, solo in platea e sarà la prima volta che accadrà.

La decisione presa dopo l’incontro a Santa Margherita Ligure. Durante l’appuntamento di giugno a Santa Margherita Ligure gli under 40 di Confindustria avevano fatto proposte che sembrano essere rimaste inascoltate dal governo. Jacopo Morelli ha precisato: “Ci avevano detto: le vostre proposte sono proposte di buon senso, le porteremo in Consiglio dei ministri. Poi tutto è caduto nel vuoto. Avremmo preferito un sì o un no, chiarezza, anche una risposta negativa piuttosto che restare in un limbo senza risposte. Ora chiediamo alla politica lo stesso senso di responsabilità che abbiano noi imprenditori, e che hanno i nostri collaboratoti, tutti i giorni, nell’affrontare questa realtà difficile”. La fiducia del presidente va, invece, al Presidente della Repubblica Napolitano che dice Morelli dimostra sempre grande attenzione ai più giovani.