“Oltre il mare”: fra stereotipi, amore e amicizia

Oltre il mare – “Oltre il mare” è una commedia lunga un’ora e mezza e diretta da Cesare Fragnelli. Il merito della sceneggiatura spetta ad Alessandra Recchia, oltre che allo stesso regista del film. Si tratta di una pellicola divertente e simpatica, che tratta di tematiche quali i rapporti umani, i ruoli sociali, l’amore e l’amicizia.

Di che parla? – Il film in questione si svolge in Puglia. Alcuni ragazzi decidono di organizzare un viaggio ad Otranto. Si tratta di studenti universitari, che optano per un tipo di vacanza più divertente che rilassante e che scelgono di organizzarsi pensando ad un campeggio come meta del loro viaggio. Sono otto amici d’infanzia: tre ragazze e cinque ragazzi, tutti fortunatamente diversi fra loro dentro e fuori. Ogni sorta di stereotipo si muove in viaggio verso Otranto: fra i compagni d’avventure troviamo il sinistroide così come il figlio d’industriali; l’aspirante showgirl ma anche il ragazzo timido. Ognuno di loro svolge il proprio ruolo all’interno della storia che va delineandosi fuori e dentro il gruppo. Amore? Sofferenza? Emotività? Ci sarà spazio per ogni cosa, all’interno di un film che ha voglia di raccontare con leggerezza l’universo dell’essere umano. Il cast è composto da:Alessandro Intini, Nicola Nocella, Micol Olivieri, Mario Claudio Recchia, Alberto Galletti, Giulia Steigerwalt, Davide Donatiello, Francesca Perini e Carlotta Tesconi.

M.C.