“Vivo ad Arcore e non mi separo mai da lui”. Parla Katarina, la “fidanzata” di Berlusconi

Katarina, la “fidanzata” di Silvio Berlusconi – Di lei si era sentito parlare nell’inchiesta sul caso Ruby e il suo nome è più volte emerso dalle intercettazioni telefoniche, specie quelle tra le “Berlusconi’s Angels”. Il 24 maggio 2009 fu avvistata in tribuna vip allo stadio di San Siro, ospite del Premier per la partita di addio al calcio di Paolo Maldini. All’epoca aveva 18 anni ma “con Silvio ci conoscevamo già”. Oggi Katarina Knezevic esce allo scoperto: “Sono la fidanzata di Silvio Berlusconi e vivo ad Arcore”.

Nuovo tsunami sul Premier? – A Repubblica concede una lunga intervista: “La nostra relazione non è un mistero, anche se finora abbiamo sempre evitato di farci fotografare insieme”, ha spiegato la giovane modella. Lei, che avrebbe incontrato il Premier a Milano, a un’inaugurazione, dice di stare insieme a lui da quando è esploso il caso Noemi: “Da quando si è separato dalla moglie, dove c’è lui ci sono io, lo seguo ovunque“. Ma le voci che girano sul suo conto descrivono una “pazza pericolosissima”.

Ricatti o invidia? – Nicole Minetti, Barbara Faggioli e Imane Fadil, nelle telefonate intercettate dalla Procura di Milano e di fronte ai magistrati, hanno detto che Katarina “tiene sotto torchio” il Premier. Secondo la montenegrina però, queste ragazze parlerebbero solo “per invidia”. Lei, dal canto suo, dichiara di non aver mai ricattato B. e di non averne neppure bisogno: “Lui è una persona straordinaria, mi avrebbe colpito anche se avesse avuto cent’anni: in amore l’età non è importante”. Quella forse no, ma i soldi sicuramente si.