Molto forte, incredibilmente vicino di Jonathan Safran Foer diventa un film

Dal romanzo al grande schermo – Nel 2005 lo scrittore Jonathan Safran Foer tradusse in romanzo il dolore e l’angoscia causati dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 con Molto forte, incredibilmente vicino (Extremely Loud and Incredibly Close). Il regista Stephen Daldry (The Hours, Billy Elliot) ne ha ora realizzato un adattamento cinematografico che arriverà nei cinema nel 2012 interpretato da un cast d’eccezione.

Il primo trailer – L’uscita nelle sale statunitensi del film è prevista per il mese di dicembre ed il primo trailer di Molto forte, incredibilmente vicino mostra circa due minuti del film. La voce narrante è quella di Oskar Schell (Thomas Horn): un ragazzino di nove anni che deve affrontare la morte del padre (interpretato da Tom Hanks) causata dall’attacco alle Twin Towers. Quando Oskar scopre una misteriosa chiave che apparteneva al padre decide di scoprire a tutti i costi cosa apre.

Il film – Accanto al giovane interprete protagonista due premi Oscar: Tom Hanks e Sandra Bullock. Il cast del film è inoltre completato da attori di grande talento come Viola Davis, James Gandolfini, Max von Sydow e John Goodman.
Dalle prime immagini utilizzate per il trailer si può osservare come sia presente uno degli elementi più importanti del film: la passione di Oskar per le fotografie che realizza anche durante la sua ricerca della soluzione al mistero della chiave, ma molti altri aspetti della storia sembrano essere stati modificati.
Molto forte, incredibilmente vicino è il secondo romanzo di Jonathan Safran Foer dopo il successo di Ogni cosa è illuminata, diventato film nel 2005 con la regia di Liev Schreiber.

Beatrice Pagan