Noel Gallagher: Canterò di nuovo Don’t look back in anger e bacerei Balotelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:13

Conferenza stampa Noel Gallagher: Noel Gallagher mente creativa degli Oasis, band amatissima in tutto il mondo la cui storia si è definitivamente interrotta in seguito a una furibonda lite dei fratelli Gallagher in una notte parigina, rilancia con un disco solista High flying birds.
Presenta la sua svolta nell’ambito di una conferenza stampa milanese; arriva spedito e circondato dal suo staff, raggiunge la sua postazione fissandoci in attesa delle domande “here we are” pronuncia nel silenzio generale al fine di rompere il ghiaccio. Molte le questioni poste al musicista in relazione al capitolo Oasis/Liam, stilettate che Gallagher incassa e rilancia usando l’ironia: a chi gli chiede se si sente ancora trasgressivo risponde di avere 45 anni e 3 figli…insomma non è più il caso. Liam? No, il fratello con il quale ha spartito il glorioso percorso degli Oasis non lo sente più, lo dice lapidario a voce più bassa.

Le mie canzoni restano: a Newnotizie risponde che questo nuovo disco, come tutte le canzoni scritte in questi anni sono raramente autobiografiche, insomma scritto per chiunque lo ascolterà. Assicura inoltre che perle come The Masterplan, Talk tonight, Don’t look back in anger ovvero quel patrimonio che apparteneva agli Oasis e ora rischia di non essere più fruito non verrà dimenticato anzi annuncia che nei suoi concerti canterà anche qualcosa della sua storia musicale pre-solista. Capace forse, davvero, di non guardarsi indietro con rabbia ma con l’immensa soddisfazione dello storico concerto di Wembley e della storia tutta di un gruppo che è stato immensamente amato e adorato dal pueblo.

Balotelli e il Manchester City: Immancabile, in considerazione della sua passione calcistica per il Manchester City, una vera e propria dichiarazione verso Mario Balotelli: Noel conferma di aver dichiarato la sua volontà di baciare il giocatore che potrebbe risollevare le sorti della sua squadra del cuore, Balotelli si è detto onorato, insomma il “fratello maggiore” di Manchester pare sereno, o semplicemente meno irrequieto del solito; ora si attende la prova del nove quando, a novembre, il suo tour passerà nuovamente per il suolo italico e lì, per la prima volta, lo vedremo al centro del palco. Difficilmente Noel Gallagher delude.

Valeria Panzeri

Fotografie di Angelo Sanna

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!