Pagelle Inter-Napoli: Campagnaro un leone. Flop Alvarez

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Pagelle Inter-Napoli – Dopo ben 17 anni di attesa il Napoli espugna la San Siro nerazzurra battendo l’Inter con un rotondo 0-3. Gol e polemiche hanno caratterizzato una sfida sbloccata da un rigore molto dubbio concesso dall’arbitro Rocchi che ha portato alla conseguente espulsione di Obi. Deluso Ranieri che ai microfoni di Sky ha dichiarato: “Rocchi è stato inadeguato alla gara, il primo giallo di Obi non c’è e il secondo fallo parte fuori area. Ha rovinato una bella partita“.  Di tutt’altro umore Mazzarri, entusiasta per il risultato: “Io credo che sul piano del gioco abbiamo fatto bene e abbiamo meritato di vincere. Con la Fiorentina c’era un rigore netto pochi giorni fa, capita a tutti di subìre errori“.

Inter- Maicon 6,5: il brasiliano scalpitava per tornare in campo e si vede. Nel primo tempo ha macinato km sulla fascia destra dimostrando di essere ancora il più forte al mondo nel suo ruolo. E’ calato alla distanza, ma la sua prestazione è stata comunque degna di nota. Obi 6, Julio Cesar 6, Zanetti 6, Cambiasso 6, Chivu 5,5, Forlan 5,5, Pazzini 5,5, Nagatomo 5,5, Stankovic 5,5, Lucio 5, Samuel 5, Zarate S.V., Alvarez 4,5: spaesato è dir poco. Trovare sue tracce in mezzo al campo è come trova un ago in un pagliaio. Un prestito in un’altra squadra potrebbe fargli bene. (All. Ranieri 6).

Napoli- Campagnaro 7,5: passare contro di lui in questa partita è come far oltrepassare indenni un gruppo di narcotrafficanti dinanzi ad un cane antidroga. Lotta come un leone su ogni pallone ed è anche il più veloce di tutti ad avventarsi sulla respinta di Julio Cesar dopo il rigore di Hamsik. Prestazione da incorniciare. Maggio 7, De Sanctis 7, Cannavaro 6,5, Zuniga 6,5, Inler 6,5, Lavezzi 6,5, Hamsik 6,5, Aronica 6, Mascara 6, Gargano 6, Chavez S.V., Fernandez S.V., Pandev 5: è la nota stonata dell’orchestra napoletana. Soffre il suo ex stadio e i tifosi interisti che lo beccano quando prende palla. Il problema nasce quando ai fischi si aggiungono anche quelli dei tifosi azzurri, nauseati dai troppi errori commessi dal macedone. (All. Mazzarri 7).

 

Antonio Pellegrino