Berlusconi va a Porta a porta, sì anzi no

Smentita la presenza di  Silvio Berlusconi, mercoledì 5 ottobre, alla puntata speciale in prima serata della trasmissione televisiva Porta a porta. Il Premier non andrà nel salotto di Bruno Vespa per sopraggiunti impegni di Governo. La redazione del programma televisivo ha, infatti, inviato un comunicato per annunciare il rinvio dell’appuntamento tanto atteso: “Il presidente del Consiglio ci fa sapere che per sopravvenuti impegni di governo è costretto a rinviare ad altra data la sua presenza a Porta a porta”.

Berlusconi, troppi impegni. Berlusconi non partecipa da tempo ai talk show, tranne che con qualche telefonata. L’evento mancato sarebbe stato, quindi, un momento televisivo veramente atteso non solo dal pubblico, ma anche dagli opinionisti e dal mondo politico. Il Presidente del Consiglio dice di stare lavorando alle misure anticrisi e alle riforme che riguardano: fisco, giustizia e architettura istituzionale e di non avere tempo per la televisione. Silvio Berlusconi ha detto  che entro metà mese stenderà un decreto sviluppo. La sfida infatti, secondo il Premier, è quella di portare l’Italia fuori dalla crisi: “Quello che mi sta a cuore in questo momento è continuare a lavorare per portare l’Italia al riparo dall’attacco al nostro debito pubblico e fuori dalla crisi finanziaria globale”.  Dice Berlusconi: “lontano dal teatrino quotidiano della politica”.

Elisa Minelli