Ottantenne sulla sedia a rotelle picchiato e derubato

Un ottantenne, bloccato sulla sedia a rotelle perché privo di una gamba, è stato rapinato a Milano davanti allo sguardo indifferente dei passanti che non sono intervenuti. Il disabile è stato malmenato da un uomo, un nord africano, che lo ha derubato della pensione appena ritirata alle poste. Appena 800 euro. Il criminale aveva pedinato l’anziano disabile ed era rimasto in attesa, fuori dall’ufficio postale, pronto, come un avvoltoio, ad aggredire lo sventurato per strappargli dalle mani la busta che conteneva la sua pensione. L´uomo, picchiato e umiliato, è rimasto pietrificato per lo spavento sulla sua sedia a rotelle, completamente solo. La scena dell’aggressione però,  è stata vista da una signora affacciata alla finestra, che ha chiamato subito i soccorsi. Quando è arrivata l’ambulanza il disabile era sconvolto e, senza sentire ragioni, non ha voluto farsi portare al pronto soccorso. Sono intervenuti, allora, i carabinieri, che hanno accompagnato il signore a casa sua cercando di tranquillizzarlo. Nel pomeriggio, l’anziana vittima del furto e dell’aggressione vergognosa, si è presentata da sola al commissariato di polizia di Bonola con l´intenzione di porgere denuncia per l’accaduto. Poco dopo però, l’ottantenne è stato colto da malore: ed è stato accompagnato dagli agenti all’ospedale San Carlo, dove si trova ricoverato. L’ottantenne, vedovo, ha due figli che non vivono a Milano, qui l’anziano vive da solo ed è autosufficiente, i carabinieri, tuttavia, visto il momento difficile che sta vivendo l’uomo,  hanno richiesto l´intervento dei servizi sociali. 

 Giovanna Fraccalvieri