Processo Meredith: Amanda e Raffaele sono innocenti

Omicidio Meredith: Amanda e Raffaele innocenti. La sentenza d’Appello del Tribunale di Perugia ribalta quella di primo grado, assolvendo Amanda Knox e Raffaele Sollecito dall’accusa di omicidio della studentessa Meredith Kercher. Una decisione che s’inserisce e tra il pianto di gioia di Amanda, l’apparente durezza di Sollecito ed i fischi e gli insulti di un nutrito gruppo di persone che attendenvano la sentenza fuori dal Tribunale. Un processo seguito da tutto il mondo, con oltre 400 giornalisti presenti sul posto ad attendere un verdetto che fino al minuto prima non era possibile nemmeno lontanamente prevedere, in un senso o nell’altro.

Il fatto non sussiste. Questa la motivazione pronunciata dal Presidente della corte di Perugia, dopo 10 ore di camera di consiglio. L’assoluzione è avvenuta quindi con formula piena e ad oggi l’unico colpevole del delitto di Via della Pergola rimane Rudy Guede, condannato in via definitiva. Su Amanda Knox ha pesato comunque una condanna, quella per “calunnia” ai danni di Patrick Lumumba (risultato totalmente innocente)  , per la quale è stata condannata a 3 anni, che però “non sconterà” in quanto il periodo trascorso in carcere fino ad ora è superiore a quello imposto dalla sentenza. Amanda Knox e Raffaele Sollecito erano stati condannati in primo grado rispettivamente a 26 e 25 anni.

A.S.