Vasco Rossi fa chiudere Nonciclopedia: il web è in sommossa

Vasco Rossi, Nonciclopedia – Nonciclopedia è (era?) un sito di satira irriverente e spesso esilarante, che si diverte (divertiva) a dissacrare ogni sorta di argomento, personaggio, stereotipo, credo e categoria. Palese presa in giro di Wikipedia, l’enciclopedia del web gestita da editori volontari, Nonciclopedia ha fatto ridere giovani e non con le sue pagine, che da oggi in poi potrebbero essere definitivamente chiuse agli occhi increduli di chi era solito divertirsi con quella satira spesso gratuita, ma decisamente non diffamante. C’è, purtroppo, chi non la pensa così. Vasco Rossi ha deciso di denunciare proprio per diffamazione il celebre sito, la cui chiusura è stata annunciata e il cui servizio è ora sospeso.

Cosa si legge sul sito – Questo è ciò che si legge, ora, se si prova ad accedere al sito di Nonciclopedia: “Care lettrici, cari lettori, cari creditori, Nonciclopedia chiude a causa di una denuncia che Vasco Rossi ha sporto contro il sito. Vasco Rossi si è sentito diffamato dalla pagina che lo riguardava. Probabilmente si terrà un processo, al termine del quale quel brufoloso ragazzino quindicenne che ha scritto la pagina dopo essere stato picchiato dai suoi compagni di classe, adesso dovrà anche pagare gli alimenti al nullatenente Vasco Rossi. Un uomo che ha vissuto l’esperienza della droga, l’esperienza del carcere, l’esperienza di stadi e folle che lo acclamavano, non poteva proprio sopportare l’idea di essere oggetto di satira su Nonciclopedia.”.

Vasco e internet – Viene da pensare che la carriera del Blasco abbia iniziato a subire un cambiamento netto, molti credono in negativo, nel momento in cui il celebre cantante ha scoperto internet. Sono in tanti a pensare che i “clippini” che il social-rocker è solito proporre ai propri fan siano molto più diffamanti nei confronti della sua persona rispetto alla pagina che gli era stata dedicata su Nonciclopedia. Vasco Rossi è, indubbiamente, un pezzo della storia musicale italiana; proprio per questo molti fra coloro che seguivano la sua brillante carriera negli anni ottanta sono, ora, costretti ad ammettere che il cantante ha “perso qualche colpo” e che, forse, se avesse rispettato con più diligenza quel proposito di “dimettersi dalla carriera di rockstar” sarebbe stato meglio anzitutto per lui. Nonciclopedia è (sì, forse dovremmo parlare al passato) un sito gestito quasi esclusivamente da giovani e giovanissimi che hanno avuto un’idea geniale e che sono riusciti a trovare il modo di far ridere gli altri: non è difficile comprendere quanto, in questo caso, Vasco Rossi abbia fatto la mossa sbagliata. Nel frattempo, la notizia sta girando sul web e sui vari social network: inutile dire in quanti siano in collera col cantante per tale faccenda.

Martina Cesaretti