Pomeriggio Cinque, appello della zia di Sollecito: “Aiuteremo la famiglia di Meredith, per renderle giustizia!”

Pomeriggio cinque, Sollecito: “Siamo pronti ad aiutare la famiglia di Meredith, per renderle giustizia!” Ecco in breve il messaggio, lanciato oggi venerdì 7 ottobre, dai microfoni dei “Pomeriggio Cinque”, dalla zia di Raffaele Sollecito, alla famiglia Kercher.

Dopo l’innocenza di Raffaele,  bisogna rendere giustizia a Meredith – A lanciare l’appello ai genitori della giovane inglese assassinata a Perugia è Sara Achille, la zia di Raffaele Sollecito, in collegamento con Barbara d’Urso a “Pomeriggio cinque”, sottolineando: “Abbiamo lavorato tanto per dimostrare l’innocenza di Raffaele e  siamo disponibili a incontrare la famiglia di Meredith se possiamo anche, in qualche modo, essere utile a rendere giustizia a Meredith”.

Raffaele cerca di ritrovare il contatto con la realtà  – La donna continua dicendo che Raffaele  è prigioniero  nella sua casa, assediato dai giornalisti e fotografi in attesa del primo scatto, della prima intervista. Concludendo che: “al momento sta cercando di ritrovare il contatto con la realtà, i progetti ci saranno: lui in quattro anni non ha mai perso di vista il suo futuro, lo studio. Quello che ci capita più spesso di fare è un comportamento ricorrente cioè il bisogno, da parte di entrambi, di stringerci in un abbraccio caloroso”.

 

Maria Luisa L. Fortuna