Barcellona, Guardiola pensa all’addio

Barcellona, Guardiola pensa all’addio –Non passa giorno senza che pensi che domani potrei andarmene“. Con queste parole Pep Guardiola sembra far intendere che la sua avventura al Barça possa essere vicina al termine. Che al tecnico catalano non piacessero i contratti lunghi era cosa nota, visto che dal 2008 ad oggi ha firmato solo contratti annuali, ma le ultime dichiarazioni rilasciate nell’ambito della campagna pubblicitaria del Banco Sabadell, potrebbero fare preoccupare davvero i tifosi del Barcellona.  “Lavoro meglio pensando di avere libero arbitrio sul mio futuro. – ha aggiunto poi  l’ex giocatore di Roma e Brescia I contratti lunghi, quelli che anche se non ne hai voglia devi rimanere lo stesso, mi danno un senso di angoscia.”

Progetti futuri – L’allenatore del Barça ha poi insistito a parlare del proprio lavoro e non solo: “Non sono capace di progettare qualcosa che vada più in là di un anno, un anno e mezzo. È una cosa che mi stanca. È chiaro che faccio progetti. Preparare una partita è una delle cose più piacevoli del mio lavoro. Pensare come andrà, immaginare cosa succederà, il colpo a sorpresa. E con Messi succede spesso, devo dire.” Il 40enne allenatore spagnolo ha poi puntualizzato: “Arrivera’ il giorno in cui sentiro’ di non stare bene con i miei giocatori, così come loro non staranno bene con me. Se continueranno a volermi e a me starà bene, rimarrò. Se invece non mi vorranno più, mi licenzieranno e io farò quello che verrà”.  I tifosi del Barça non possono fare altro che sperare che quel giorno di cui parla Guardiola sia il più lontano possibile.