Milan, nessun caso Ibrahimovic. Rientra a Milano lunedì

Milan, Ibrahmovic – Nessun caso Ibrahimovic, l’attaccante svedese rientrerà a Milanello lunedì. Il club di via Turati ha avuto così la meglio sulla nazionale svedese che voleva trattenere Ibra in ritiro, nonostante l’impossibilità di schierarlo contro l’Olanda per squalifica. Gli scandinavi si sono così rassegnati: “Il Milan ha perfettamente ragione. Viste le circostanze il club può richiamarlo“, ha riconosciuto il team manager Richt. Dopo un avvio di stagione zoppicante, cinque punti in cinque partite, il Milan ha bisogno del suo centravanti per riprendere il cammino in Italia (alla ripresa del campionato i rossoneri riceveranno in anticipo il Palermo) e in Europa (il 19 ottobre affronteranno il Bate Borisov a San Siro). Allegri e Galliani attendono perciò con trepidazione il rientro dello svedese, reduce dalla clamorosa confessione sul calcio divenuto routine. Il tecnico chiude la questione: “Ibra tornerà con la voglia di riprendere a vincere e per farlo ci vogliono disponibilità e serenità da parte di tutti”.

L’ottimismo di Allegri – “Il Milan non ha perso il suo valore a causa delle sconfitte di Torino e Napoli, sicuramente pensavamo di fare più punti, ma il campionato è lungo e avremo tutto il tempo di riprenderci”. Ai microfoni di Milan Channel, il tecnico rossonero Massimiliano Allegri è tornato sulle sconfitte contro Napoli e Juventus. “Abbiamo fatto pochi punti in queste cinque parite quindi bisogna riprendere il cammino valutando gli aspetti negativi e positivi di questo inizio stagione – si legge su acmilan.com –. Riprenderemo il campionato con i rientri di alcuni giocatori e con la serenità che ci permette di giocare con la giusta tensione, ma senza troppo nervosismo”.

Umberto Grano