Red Hot Chili Peppers, di nuovo sul palco dopo l’addio di Frusciante

Red Hot Chili Peppers – I Red Hot Chili Peppers, freschi della pubblicazione del loro ultimo lavoro “I’m With You“, già disco di platino in Italia, ripartono da Colonia a calcare i palchi di tutto il mondo. Con un Frusciante in meno e un Josh Klinghoffer in più nel motore, i 4 americani hanno dato inizio al loro tour mondiale. L’intesa con il nuovo chitarrista è ancora da affinare, ma i componenti del gruppo stravedono per lui e il buon Flea gli fa da chioccia per cercare di farlo inserire al meglio. Di certo, si legge, il giovane Klinghoffer non è apparso perfettamente a suo agio nelle partiture e negli assoli scritti dal dimissionario John Frusciante.

Il ragazzo si farà – I Red Hot Chili Peppers toccheranno anche le sponde del suolo italico nel prossimo dicembre con due date: il 10 a Torino e l’11 a Milano. “Ma aggiungeremo altre date nel 2012“, commenta Chad Smith. “Abbiamo ridisegnato tutto su Josh. Ci sono grandi cambiamenti. La nostra chimica è rivoluzionata“, è invece il commento di Anthony Kiedis, voce del combo. Lo stesso Kiedis, accanito surfista, poi ne ha per tutti e in un’intervista sul sito dell’ANSA confessa di adorare il nostro paese: “Adoro il vostro stile, il buon cibo, l’architettura, Leonardo da Vinci. La politica italiana? Cerco di stare lontano dalla politica, il mio lavoro è la musica. L’unica cosa che vi manca sono le onde. Se ci fossero anche quelle verrei a vivere in Italia“. Ci vorranno ancora due mesi prima che la formazione di Los Angeles arrivi in Italia: da qui ad allora probabilmente i 4 avranno avuto modo di perfezionare quella “chimica” con il nuovo chitarrista. I fan attendono con ansia.

R. A.