Home Spettacolo Musica

Black Sabbath, Ozzy Osbourne possibilista sulla reunion

0
CONDIVIDI

Black Sabbath, reunion – Sono mesi ormai che si susseguono le voci su una possbile reunion da parte dei leggendari Black Sabbath. Con il rientro in formazione di Ozzy Osbourne, indimenticato e poliedrico singer, la band potrebbe ricomporre la formazione originale con Tony Iommi, Geezer Butler e Bill Ward. Lo stesso Ozzy, intervistato da billboard.com non ha escluso, anzi sembrava caldeggiare, una prossima reunion definendola una “possibilità molto forte” anche se, ha poi continuato, “si è ancora nelle prime fasi e che quindi ancora non è stato registrato nulla“. Naturalmente se la possibilità della reunion non dovesse concretizzarsi, è certo che il “madman” continuerà a portare avanti la propria carriera solista.

Leggenda – Il 13 febbraio del 1970 è una data da ricordare per tutti i fan dei Black Sabbath. E’ infatti il giorno dell’uscita dell’omonimo “Black Sabbath”, primo album della band. Il disco d’esordio ebbe un successo clamoroso, sia perchè conteneva brani divenuti poi pietre miliari nella storia dell’heavy metal, sia perchè il sound prodotto presentava venature oscure e pesanti. Rispetto a Led Zeppelin e Deep Purple, i brani di Tony Iommi e company presentavano espliciti riferimenti all’occulto e sonorità estremamente dark che di fatto hanno rivoluzionato un genere.

1977 – Il 1977 è un anno triste nella carriera dei Black Sabbath: al termine del tour dell’album “Technical Ecstasy”, disco controverso per l’utilizzo di alcune sonorità sperimentali, Ozzy Osbourne lascia la band, a causa di problemi causati dalla dipendenza da alcool e droghe. Ozzy ritornerà nel 1978 per la pubblicazione del nuovo album “Never say die!” prima di lasciare definitivamente il combo nell’anno successivo. Dopo di lui, molte voci si sono succedute all’ambito microfono dei Black Sabbath, tra cui la più influente è quella del compianto Ronnie James Dio. Adesso che la possibilità di un rientro di Ozzy nei Black Sabbath sembra concreta, si capisce come questa eventualità possa essere gradita ai fan e non solo.

R. A.