Home Notizie di Calcio e Calciatori

Juventus, Giovinco dispiaciuto per il trattamento ricevuto

CONDIVIDI

Juventus, Giovinco dispiaciuto – Dopo la fiducia ricevuta dal ct Prandelli che lo schiererà titolare nel match contro l’Irlanda del Nord, Sebastian Giovinco trova l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa nei confronti della Juventus, società che lo ha lanciato nel grande calcio e che detiene ancora la metà del suo cartellino. L’attuale attaccante del Parma, confessa di essere dispiaciuto per il trattamento riservatogli dal club bianconero, reo di non aver dato al giovane talento la possibilità di dimostrare il suo reale valore: “L’unico rimpianto della mia carriera è che non sono riuscito a dimostrare quanto valgo con la maglia della Juve. A Torino non ho ricevuto grossi attestati di stima, e questa è una cosa che mi ha ferito“. Parlando di un possibile ritorno in bianconero, Giovinco resta perplesso: “In estate c’era la possibilità di un riscatto per entrambe le società, ma io non ho mai creduto in un primo passo della Juventus. In futuro? Senza chiarezza è impossibile andare avanti“.

Buffon lascia spiragli aperti – Il portiere della Juventus e della Nazionale, Gigi Buffon, è intervenuto sull’argomento lasciando un briciolo di speranza per un ritorno della Formica Atomica in bianconero: “A Parma sta dismostrando il suo valore ed è stato premiato. Ha avuto coraggio a rimettersi in gioco lontano da Torino. Un suo ritorno? Metà cartellino è ancora della Juventus, mai dire mai“. Intanto Giovinco pensa a godersi il momento positivo: “Non penso alla rivincita, mi sento in forma e voglio godermi questo periodo. Sto segnando molto e questo non può che rendermi felice. Ricordo quando mi dicevano di essere troppo piccolo per giocare a certi livelli: se sono qui significa che non mi sono lasciato condizionare, e ora non mi resta che tenermi stretta questa opportunità“.

Giuseppe Carotenuto