Home Notizie di Calcio e Calciatori Lazio, ansia per Klose: ginocchio ko e derby a rischio

Lazio, ansia per Klose: ginocchio ko e derby a rischio

Lazio, Klose – Lazio in ansia per le condizioni fisiche di Miroslav Klose. L’infortunio al ginocchio sinistro, patito nella gara di campionato contro la Fiorentina, ha costretto l’attaccante tedesco a saltare il doppio impegno della Germania. “Abbiamo fatto tutto il possibile, ma sente ancora dolore al ginocchio“, ha spiegato Joachim Loew, ct della Germania, annunciando il forfait del bomber della Lazio anche per la sfida di domani sera contro il Belgio. Il giocatore in queste ore si sta sottoponendo a delle terapie specifiche per cercare di risolvere quanto prima il problema. Ma è ovvio che a sei giorni dal derby contro la Roma, la presenza del bomber tedesco è fortemente a rischio. Più che di una tegola, per il tecnico biancoceleste Edy Reja si tratterebbe di un vero e proprio macigno visto che Klose ha realizzato fin qui 3 dei 7 gol della Lazio in campionato.

Dubbio Dias – Nel giorno del suo compleanno (66 candeline) il tecnico Edy Reja ha scelto di rimanere lontano da Roma per evitare le pressioni del derby: l’allenatore trascorrerà la giornata a Gorizia, in compagnia della sua famiglia. Domani mattina farà rientro nella Capitale per dare il via ufficiale ad un’intensa settimana di allenamenti. La Lazio dovrà fare i conti con l’allarme Klose, su cui il tecnico punta tutto per sfatare il tabù Roma. La contusione al ginocchio destro, rimediata a Firenze in campionato, ha provocato un ematoma che non si è ancora riassorbito. In ogni caso, il dubbio verrà sciolto a metà settimana. Chi invece rischia seriamente di rimanere a casa domenica sera è Dias, che negli ultimi giorni è stato sottoposto a numerose sedute fisioterapiche anziché allenarsi. Anche per lui il problema è il ginocchio destro, il brasiliano soffre a causa di un’infiammazione al tendine rotuleo e al menisco. Al momento, l’unico rimedio sembra essere il risposo. Di nuovo a disposizione del mister, invece, Mauri e Biava. 

 

Umberto Grano