MotoGP, Dovi-Yamaha ufficiale. La Honda punta su Marquez

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:06

MotoGP, divorzio ufficiale – L’indiscrezione rilasciata col sorriso da Dovizioso è stata subito seguita dall’attesa ufficialità. La firma con Yamaha vi è stata e a partire dal 2012 l’italiano passerà sotto il marchio dei tre diapason, dopo ben dieci anni passati a difendere la causa Honda. Il divorzio è avvenuto ed ora non resta che guardare il prossimo futuro con fiducia: “Sono felice di questa collaborazione con Tech 3 per il prossimo anno, e voglio ringraziare Hervé Poncharal per l’opportunità che mi sta offrendo” Dice il Dovi: “Sono entusiasta di far parte della squadra di Hervé e di avere un compagno di squadra come Cal. Sono sicuro che questa nuova sfida si rivelerà emozionante, motivante e divertente. Ora che ho le idee più chiare per il 2012, voglio concentrarmi per concludere al meglio questa stagione”

Obbiettivo team ufficiale – Grande colpo di mercato per il manager francese Poncharal, in grado di portare dentro la sua struttura (privata) un pilota del calibro di Andrea. Inutile dire che la casa madre seguirà con estrema attenzione i risultati dell’italiano, auspicando ad un suo arrivo nel team ufficiale se l’attuale coppia Lorenzo-Spies non riuscirà a battagliare per il titolo mondiale: “Sono davvero contento che Dovizioso abbia deciso di impegnarsi per il suo futuro con Tech 3 e YamahaAfferma Hervé “È senza dubbio uno dei piloti più veloci al mondo e lo ha dimostrato con una costanza di buoni risultati impressionante. Ora possiamo guardare in avanti con grandi aspettative. Sono convinto che Andrea e Cal dimostreranno a tutti il potenziale della nuova Yamaha 1000cc

Marquez perfetto sostituto – La Honda però pare aver già trovato un degno sostituto, accelerando le trattative con Marquez per un suo salto nella classe regina dopo un solo anno in Moto2. Il giovane spagnolo ha già dimostrato ampiamente le sue doti alla guida e il riuscire a conquistare il titolo mondiale della classe di mezzo al primo tentativo è il miglior biglietto da visita per entrare in Moto1 dalla porta principale. In Spagna poi lo sponsor Repsol sarebbe più che disposto a finanziare tutta l’operazione, costruendo intorno a Marc un team Honda tutto suo munito ovviamente della nuova RC213V. Per il salto nel team Repsol invece bisognerà per forza di cose aspettare il 2013, visto che il regolamento vieta alle strutture ufficiali di schierare un debuttante. Il mercato finalmente è in fermento.

Riccardo Cangini 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!