Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Nuova Zelanda, possibile disastro ambientale per la fuoriscita del greggio da una nave

0
CONDIVIDI

Il petrolio ha raggiunto la costa – Pericolo disastro ambientale per le splendide terre della Nuova Zelanda. Il greggio fuoriscito dalla nave liberiana Rena – che mercoledì si era incagliata sulla barriera corallina Astrolabe, a circa 22 chilometri dal porto di Tauranga – ha cominciato a lambiare il contenente oceanico. Le prime macchie di carburante sono state infatti trovate sulla spiaggia di Mount Maunganui, vicino al monte Maunganui, una delle zone più affollate del porto e una delle mete preferite dagli amanti del surf.

Ormai si tratta di una corsa contro il tempo. L’obiettivo delle autorità è ora quello di estrarre il carburante ancora presente a bordo della nave liberiana prima che la stessa si rompa causando un disastro ambientale. Fino ad ora sono stati estratti circa 10.700 barili di petrolio, ma secondo la Maritime New Zealand- l’agenzia responsabile del traffico marittimo- nella nave ci sarebbero ancora 200 tonnellate metriche di diesel. Trenta sarebbero invece quelle fuoriuscite nella Bay of Plenty. Le autorità hanno diramato l’allarme per invitare i pescatori della zona a non cibarsi dei frutti di mare perché potrebbero essere contaminati.

(foto Afp da MtVnews.it)

Annastella Palasciano