Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Somalia, pirati attaccano nave italiana: ventitré persone a bordo

CONDIVIDI

Una nave italiana, appartenente al gruppo D’Alesio di Livorno, è stata assaltata poco prima delle ore 7 italiane da un’imbarcazione con a bordo cinque uomini armati. L’attacco è avvenuto a largo delle coste somale, in una zona in cui il rischio di essere presi di mira dai pirati è molto alto.
Sulla nave ‘Montecristo’, da pochissimi mesi messa sulle acque perché di nuovissima costruzione, ci sono ventitré persone: si tratta di persone di nazionalità ucraina, indiana e italiana. I nostri connazionali a bordo sarebbero sette.
Appena accortosi di quanto stava accadendo, il comandante ha inviato l’allarme di security così come prevedono i protocolli per questo genere di episodi.

Comunicato – A rendere noto l’episodio è stato lo stesso gruppo navale che sul proprio sito web ha pubblicato il seguente comunicato: “Dall’ultima comunicazione ricevuta dal comandante risulta che la nave è stata attaccata da un barca con cinque persone armate a bordo. Il comandante ha subito messo in atto la procedura di sicurezza prevista per evitare l’attacco. A bordo vi sono 23 persone di nazionalità italiana, ucraina e indiana”.
Stando alle prime ricostruzioni di quanto accaduto, l’attacco si sarebbe verificato poco dopo che la Montecristo si era allontanata dalla scorta ricevuta precedentemente dalla marina militare giapponese. Quest’ultima aveva assistito la nave italiana all’interno del golfo di Aden, noto covo della pirateria moderna.
La Montecristo, che era partita da Liverpool per giungere in Vietnam, trasporta rottami di ferro.

S. O.