Home Cultura Arte: Notizie dal mondo dell'Arte E’ Riccardo Muti il nuovo direttore onorario a vita dell’orchestra dell’Opera di...

E’ Riccardo Muti il nuovo direttore onorario a vita dell’orchestra dell’Opera di Roma

E’ Riccardo Muti il nuovo direttore onorario a vita dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. L’offerta è arrivata al Maestro con una lettera del 6 agosto 2011, inviatagli dagli orchestrali della Fondazione lirica romana, a cui Muti ha risposto con’altra missiva, datata Salisburgo 15 agosto,  con la quale ha accettato l’invito.

Riconoscimento artistico – «Le mie esperienze con voi tutti negli ultimi anni hanno creato in me la convinzione che molto il Teatro di Roma con le sue possibilità artistiche e tecniche può dare all’Italia – scrive il direttore d’orchestra nella lettera che è stata letta oggi dal sovrintendente del Teatro dell’Opera, Catello De Martino, nel corso dell’affollata conferenza stampa di presentazione della stagione 2011-2012 -. In quest’ottica e con questi obiettivi accetto con entusiasmo il vostro invito, che lega il mio nome e la mia attività al vostro teatro», continua Muti, spiegando di non potere, però, assumere la carica di direttore musicale a causa degli innumerevoli impegni internazionali.
«Accettando questo incarico – ha dichiarato il sindaco della Capitale Alemanno – Muti ha accettato di mettere il suo nome e la sua faccia sul Teatro dell’Opera di Roma, riconoscendo che questo è uno dei migliori teatri d’opera del mondo. Il Maestro ha lavorato per la crescita artistica del teatro – ha continuato il primo cittadino e presidente della Fondazione Teatro dell’Opera – con concorsi, consigli al direttore artistico Vlad e altre attività. Adesso, legando il suo nome al teatro, ufficializza quest’operato».

Progetti futuri – Già annunciato, intanto, un accordo di collaborazione fra lo stabile capitolino e la Chicago Symphony Orchestra, che sarà al Teatro Costanzi il 23 aprile 2012 con un concerto diretto proprio da Riccardo Muti. E per quanto riguarda le nuove stagioni liriche, il direttore artistico Alessio Vlad ha annunciato che, in occasione del bicentenario della nascita di Wagner, andranno in scena il “Rienzi” nel 2013 e  “Parsifal” nel 2014. Sempre nel 2013 ci saranno anche “Samson e Dalila” di Saint-Saens e “La damnation de Faust” di Berlioz.

Valentina De simone