Home Spettacolo Musica

Laura Pausini annuncia altre 14 date per il suo “Inedito World Tour” in attesa dell’uscita del nuovo album

CONDIVIDI

Laura Pausini, Tour – A due anni dall’ultimo tour mondiale sold out in tutte le tappe, gli oltre 45 milioni di copie vendute e i 4 Grammy vinti, la travolgente Laura Pausini sta per tornare. Sono tante le fan e i fan che attendono con trepidazione l’uscita del nuovo album “Inedito”, la cui pubblicazione è prevista per il prossimo 11 novembre. Un disco preceduto dal singolo “Benvenuto” firmato dalla stessa Laura Pausini sia per il testo – scritto con la collaborazione di Niccolò Agliardi – sia per la musica, composta con Paolo Carta con cui ne ha curato anche la produzione artistica. Ma la notizia di oggi è che la cantante ravennate ha annunciato altre 14 date all’attesissimo “Inedito World Tour 2012”  che si aggiungono agli 11 concerti già previsti in Italia a partire dal prossimo 22 dicembre.

Le date del TourL’Inedito World Tour 2012 che vedrà protagonista Laura Pausini in giro per il Belpaese con la sua storica band capitanata da Paola Carta alle chitarre e direzione musicale, i fratelli Emiliano e Matteo Bassi rispettivamente alla batteria e al basso, Bruno Zucchetti al piano e Roberta Granà con Gianluigi Fazio ai cori, farà tappa a: 22, 23, 25, 26, 28, 29 dicembre Milano (MediolanumForum), 31 dicembre, 1, 3, 4 e 6 gennaio Roma (Palalottomatica), 2 e 3 marzo Ancona (Palarossini), 7 e 8 marzo Acireale (Palasport), 15 e 16 marzo Castel Morrone (Palamaggiò), 18 e 19 marzo Firenze (Nelson Mandela Forum), 27 e 28 marzo Torino (Palaolimpico), 24 e 25 marzo Genova (105 Stadium), 30 e 31 marzo Villorba (Palaverde).

L’allestimento – Per l’allestimento dell’attesissimo tour, Laura Pausini, ha scelto di essere affiancata dall’eccellenza internazionale del settore, a partire dal regista Marco Balich, curatore di eventi come le Cerimonie di apertura e chiusura dei XX Giochi Olimpici invernali, oltre al tour di Pink Floyd, U2 e Peter Gabriel. Altro grande professionista, Max Fisher, architetto inglese, set designer per Pink Floyd, e ideatore di eccezionali allestimenti del Cirque de Soleil, e Patrick Woodroofe, lightening designer per importanti artisti pop e rock tra cui Bob Dylan, AC/DC, Depeche Mode, Bee Gees, Rolling Stones e recentemente impegnato con l’incompiuto show del re del pop Michael Jackson “This is it”.

D.M.