Home Spettacolo

Mistero: riassunto puntata del 9 Ottobre

CONDIVIDI

Mistero 9 Ottobre – Ieri su Italia Uno è andata in onda una nuova puntata di Mistero, programma condotto da Daniele Bossari, Jane Alexander, Andrea Pinketts, Marco Berry e Nicole Pellizzari dedicato al mondo dei fenomeni paranormali.

L’inizio di puntata è stato dedicato agli avvistamenti Ufo con un servizio girato in Piemonte,sul monte Musiné, ad appena 20 chilometri da Torino, dove da sempre si dice si siano avvistate entità astratte non meglio identificate. Il mistero più grande è proprio questo: è possibile che il monte possa rappresentare una base per gli alieni? Poi la troupe di Mistero si è trasferita in Calabria per approfondire il caso di Natuzza Evolo, conosciuta come mamma Natuzza.

La donna, scomparsa il Primo novembre 2009, sosteneva di avere guarito moltissime persone con i suoi poteri che le appartenevano fin dalla nascita. Da allora mamma Natuzza avrebbe visto Padre Pio, la Madonna e Gesù e da loro avrebbe ricevuto la forza per andare avanti e collezionare una serie innumerevoli di guarigioni. Solo la Chiesa attraverso le sue indagini ufficiali potrà chiarire se la sua vita è stata una testimonianza di vero misticismo.

 

Il mistero di Oria – Dopo questo caso Mistero si è invece occupato dei segreti del Castello di Oria, in provincia di Brindisi, da sempre al centro di fenomeni misteriosi. Il castello svevo è circondato da una macabra leggenda, secondo la quale durante la sua costruzione, le mura continuavano inspiegabilmente a cedere e crollare. Nel 1225 i saggi del luogo interpellarono un oracolo, il quale consigliò che venisse immolata una fanciulla, e che con il suo sangue si bagnassero le fondamenta della fortificazione. Il sacrificio avvenne, e il castello fu eretto, ma la madre della bambina lanciò una maledizione, che ancora oggi fa avvolgere nella nebbia l’intera città. Ma anche la Cattedrale di Oria cela un mistero. La compagnia della morte fu fondata dal crociato Giulio Bonifaci nel 1481, poi ratificata dal re Ferdinando IV nel ‘700. Nello statuto dell’arciconfraternita, un elemento di culto fondamentale è la cura dei morti. Nella cripta della Cattedrale, si trovano i corpi di undici uomini mummificati. Non sono chierici, ma laici. Perché scelsero di farsi mummificare? Forse è proprio l’estremo tentativo umano di fuggire la dissoluzione della morte, di evitare di tornare alla cenere.

 

Attività paranormali – Sul finire poi sono stati mandati in onda una serie di video amatoriali realizzati da persone che sostengono di avere a che fare con dei fantasmi presenti nella loro abitazione. In particolare è stato trasmesso un video realizzato da una coppia, la quale durante la notte, mentre dorme in camera da letto, sente strane presenze nella stanza. Una telecamera nascosta ha rilevato che mentre la coppia dormiva strane ombre si potevano vedere sulla parete della camera da letto: l’anta dell’armadio si apriva e la lampada del comodino cadeva rovinosamente a terra senza che nessuno dei due la toccasse. Paranormal activity o semplice omaggio all’omonimo film?

Silvia Aresi