Penelope Cruz a Roma per continuare le riprese di “Venuto al mondo”, il nuovo film di Sergio Castellitto

Penelope Cruz a Roma – Ad un mese dalla sua visita romana per le riprese del “Bop Cameron” di Woody Allen, Penelope Cruz torna nella Capitale per recitare, nel ruolo della protagonista, nel nuovo film di Sergio Castellitto “Venuto al mondo” e alloggia in un hotel lontano dal centro con il figlio Leo Encinas, non frequenta ristoranti e accetta solo inviti a casa Castellitto-Mazzantini .  Ispirato all’omonimo romanzo –  vincitore del premio Campiello nel 2009 e tradotto in 22 lingue – di Margaret Mazzantini, moglie del regista e madre dei suoi quattro figli, la pellicola racconta il viaggio di una donna con un figlio di 16 anni a Sarajevo. Ed è proprio dalla città bosniaca che il mese scorso la troupe ha iniziato le riprese del film. Troupe sbarcata ora a Roma dove Penelope Cruz e gli altri continuano a girare le varie scene in gran segreto, senza conferenze stampa inaugurali né inviti ai paparazzi.

Le parole di Sergio Castellitto – La coppia Castellitto-Cruz torna, quindi, a lavorare insieme, dopo la splendida collaborazione in “Non ti muovere”, in “Venuto al mondo”, un progetto impegnativo e allo stesso tempo ambizioso così come sottolineato dallo stesso regista-attore italiano: “Voglio raccontare una grande storia d’amore. L’amore infinito tra Gemma e Diego che si propaga e contagia tutti gli altri straordinari protagonisti. Voglio parlare dell’umanità degli uomini e delle donne, eroi comuni che sotto il peso terribile dell’assedio non perdono la dignità, la pietà, il rispetto di se stessi. Il ventre scuro della guerra diventa il viaggio alla ricerca della risposta che più conta: perché tutta questa violenza? E, soprattutto, questa violenza può generare una luce, una possibilità nuova? Forse si, il figlio che nascerà e’ il figlio di tutti noi che in lotta con assedi intimi e ferite della storia, vogliamo ancora essere liberi di pensare, ridere, riflettere: vivere”.

D.M.