Sesso: genitori e figli a confronto

Sesso: genitori e figli a confronto. Silvio Orlando, Luciana Littizzetto, Michele Placido e Elena Sofia Ricci, nel film “Genitori e figli agitare bene prima dell’uso” parlano del difficile rapporto tra genitori e figli. Ma, in realtà, quanto è difficile questo rapporto? E soprattutto i genitori all’età dei loro figli, hanno avuto più o meno rapporti? A queste domande ha risposto l’inchiesta che Durex ha commissionato all’istituto Ipsos sulle conoscenze e le attitudini in termini di sessualità dei giovani d’oggi e dei loro genitori quando anch’essi erano in età adolescenziale. Il sondaggio è stato effettuato via web, intervistando 301 giovani dai 14 ai 18 anni e 300 genitori di età compresa tra i 40 e i 55 anni.

Scende l’età media del primo rapporto e internet è il nuovo medico. Circa il 30% degli intervistati tra 14 e 18 anni ha già avuto un rapporto sessuale, che mediamente avviene per la prima volta a di 15 anni, rispetto ai 17 dei loro genitori. L’anticoncezionale più utilizzato sia dai giovani d’oggi sia dai giovani di ieri è il preservativo, seguito a distanza dalla pillola (circa 70% contro 10%). Sia i figli che i loro genitori chiedono consiglio ai loro amici, il 78% dai giovani e 74% dai genitori, ma anche internet ha una significativa importanza (40%) e ha sostituito il ruolo svolto, all’epoca dei genitori, da riviste e giornali (39%).

Il sesso non è più un tabù in famiglia. I giovani, rispetto alla generazione precedente, hanno un rapporto d’amicizia con la mamma e chiedono consiglio a lei. Anche in famiglia, adesso si parla di sesso e non rappresenta più un tabù rispetto alle generazioni precedenti. Sicurezza e protezione sono gli argomenti più comuni di conversazione, ma anche in questo caso non si toccano temi concretamente riferiti ai figli. Unico neo rimasto è l’informazione a scuola. Sia i genitori che i figlio lamentano una scarsa informazione sessuale. Proprio per questo è nato il progetto Think Safe 2011/2012, campagna di informazione sulle malattie sessualmente trasmissibili e sulle gravidanze indesiderate, realizzato da Durex in collaborazione con Anlaids e rivolto alle scuole superiori di tutto il territorio nazionale che interesserà oltre 300 mila alunni delle scuole medie superiori, per un totale di 12 mila classi.

Daniela Ciranni