Derby, scintille mediatiche tra Totti e Rocchi

Scintille tra Totti e Rocchi – Nonostante non sarà in campo domenica sera contro i rivali della Lazio, Francesco Totti durante la conferenza stampa, non perde occasione per parlare del tanto atteso derby tra le due società della capitale. Parlando del suo sostituto, non ha voluto dare suggerimenti al tecnico Luis Enrique, visto che lui stesso lo descrive come un ottimo allenatore che sicuramente saprà fare la scelta giusta. Riguardo l’uomo chiave della gara dell’Olimpico, Totti scherzosamente non dimostra dubbi: “Secondo me sarà Reja. E’ il nostro protafortuna, l’uomo del derby“. Una battuta che sa di verità visto che su quattro gare giocate con il tecnico goriziano sulla panchina biancoceleste, la Roma ha ottenuto altrettante vittorie. Sullo stress che ha colpito i milanisti Ibrahimovic e Cassano invece, il capitano giallorosso dimostra la sua saggezza: “Loro sono due campioni, spero che giochino ancora tanto. Dal canto mio posso dire che non smetterò prima dei 40 anni“.

Rocchi risponde a tono – Non ci sta Tommaso Rocchi alle dichiarazioni del numero 10 romanista. La replica biancoceleste non si è fatta certo attendere e l’attaccante simbolo della Lazio ha ribattuto simpaticamente: “La battuta su Reja ci può stare visto che ormai Totti fa l’attore comico in televisione“. Sorridendo, preferisce poi sottolineare: “Anche questa è una battuta, come quella fatta da Totti“. Clima infuocato dunque a tre giorni di distanza dalla partita chiave di domenica sera. Il capitano laziale, si sofferma poi sull’assenza dell’avversario: “Noi dobbiamo affrontare la Roma nel migliore dei modi a prescindere da chi ci sarà in campo. Chi non c’è non può contare su questa partita, quindi è un problema che non mi pongo“. Infine, un pensiero sul tecnico goriziano sempre sconfitto nei precedenti derby: “Lo vedo molto tranquillo, conosce l’importanza di questa partita e come tutti noi vorrà vincerla“.

Giuseppe Carotenuto