Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Libia, smentita cattura figlio Gheddafi: delusione Cnt

0
CONDIVIDI

Falso allarme. È stata immediatamente smentita la notizia dell’arresto di Mutassim-Billah Gheddafi, quintogenito del raìs. Dichiarata stamane dai ribelli, secondo cui sarebbe avvenuta durante un blitz a Sirte, la cattura di uno dei figli di Muammar Gheddafi si è rivelato falso. Dalle grida di entusiasmo e giubilo di Tripoli e Bengasi, si è quindi passati alla profonda delusione: nessun passo in avanti per il Cnt, costretto anzi a indietreggiare da Sirte per il rianimarsi degli attacchi lealisti. A dare la smentita è stato proprio un esponente del Consiglio Nazionale di Transizione, Wessam bin Hamid, il quale avrebbe assicurato che la notizia diffusa dalle forze ribelli sarebbe totalmente priva di fondamento.

Versioni discordanti. Tuttavia, a Sirte, ci sono ancora alcuni gruppi di ribelli che assicurano che la persona tratta in arresto sia proprio Mutassim-Billah Gheddafi. La cattura sarebbe avvenuta alcuni giorni fa, ma non sarebbe stata resa nota per paura di ritorsioni. Secondo Abdelkarim Bizama, consulente del Cnt, il figlio del Colonnello si sarebbe tagliato i capelli per non farsi riconoscere e, al momento della cattura, stava tentando di fuggire da Sirte per far perdere le sue tracce. Immediatamente trasportato a Bengasi, proprio in queste ore starebbe subendo un duro interrogatorio. Il disaccordo tra le fonti porta tuttavia a prendere con le molle entrambe le notizie. Nonostante la smentita, infatti, potrebbe nascondersi qualche scampolo di verità nella notizia inizialmente lanciata dalle forze ribelli.

Emanuele Ballacci