Home Sport

MotoGp, Valentino Rossi avverte la Ducati: “Se andiamo male pure nel 2012…”

CONDIVIDI


MotoGp, Valentino Rossi – Rossi e la Ducati, un amore mai sbocciato. Il Dottore non ha vinto ancora una gara con la Rossa di Borgo Panigale, solo un podio in tutta la stagione, un bottino davvero misero per un campione pluri-iridato come lui. Ma, Valentino intende comunque rispettare il contratto con la Ducati, che scade al termine del 2012, con la speranza che il cambio dei regolamenti e il ritorno alle 1000 cc possano portare dei miglioramenti nei risultati. Rossi lo ribadisce senza troppi giri di parole: “Ho ancora un anno di contratto con la Ducati, non sono uno di quelli che si arrende così presto e c’è ancora tempo per migliorare”. Ma non sarà amore per sempre: “Abbiamo ancora qualcosa da far vedere. Poi, se l’anno prossimo i risultati non dovessero arrivare, allora sarà il caso di prendere delle decisioni”. Insomma, un chiaro avvertimento alla Ducati: la pazienza c’è ma ha un limite.

Mondiale 2011 – Il Mondiale di quest’anno è andato ormai, se lo contenderanno Lorenzo e Stoner con l’australiano favorito sul campione uscente spagnolo forte dei 40 punti di vantaggio a tre gare dal termine, nell’ordine Australia, Malesia e Valencia. Per Valentino, invece, il presente è pieno di difficoltà e il campione di Tavullia non lo nasconde: “Non credo che si possa vincere da qui alla fine della stagione, ma sicuramente potranno arrivare indicazioni importanti soprattutto a Sepang e a Valencia, dove avevamo già provato in inverno: lì potremo vedere se e quali sono stati i progressi di quest’anno. E il mignolo fratturato come sta? La situazione non è ottimale perché non ho la forza necessaria a stringere il manubrio come vorrei, mi fa ancora un pò male ma migliora con i giorni”.

Miro Santoro