Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Omicidio nel foggiano, agricoltore ucciso e sfigurato

CONDIVIDI

Un agricoltore di 42 anni, Ciro Ciavarella, di San Marco in Lamis, è stato ucciso a colpi di fucile nella serata di ieri, mentre si trovava a bordo della sua auto.

Ucciso con un fucile – A ritrovarne il corpo senza vita è stato il fratello della vittima, che, preoccupato di non riceverne notizie da diverse ore, si era diretto verso il podere di sua proprietà: Ciro Ciavarella, infatti, come di consuetudine, si era allontanato dalla propria abitazione per andare a dare da mangiare agli animali in un podere alla periferia dell’abitato. Lungo la strada, la macabra scoperta: il corpo senza vita dell’agricoltore era riverso nell’auto colpito da diversi colpi di arma da fuoco. E proprio la particolare situazione in cui l’uomo è stato ucciso ha indotto gli investigatori a ritenere che il killer conoscesse le sue abitudini.

 Sfigurato in volto – La dinamica dell’omicidio, una serie di colpi sparati da distanza ravvicinata, hanno, in un primo momento, indotto gli investigatori ad ipotizzare che si fosse trattato di un agguato, ovvero di un omicidio maturato nell’ambito della criminalità organizzata, benché non risultassero a carico di Ciavarella precedenti penali. Ben presto, però, questa pista è stata esclusa, benché l’aggressione presenti tutti i connotati dell’esecuzione mafiosa. Ciavarella, dopo aver portato da mangiare ai suoi animali nel podere di contrada ‘Casarinella’, si sarebbe avviato verso casa a bordo della sua Fiat Uno. Proprio sulla strada del ritorno, il killer sarebbe sbucato da una stradina laterale aprendo il fuoco ripetutamente contro il parabrezza, colpendolo più volte. Ma l’assassino ha continuato ad infierire contro la vittima, sfregiandolo di proposito al volto con tre colpi a distanza ravvicinata. I militari durante la notte hanno effettuato tre stub e hanno ascoltato numerose persone, tra familiari e amici.

Francesca Theodosiu