Roberto Bolle domani a Baden Baden con l’Orpheus di John Neumeier

Grande trepidazione per domani sera a Baden Baden quando Roberto Bolle salirà sul palcoscenico tedesco per l’attesissimo debutto dell’Orpheus, soggetto plasmato dal celebre coreografo John Neumeier.

Un debutto molto atteso – Era ormai da due anni che si aspettava questa prima, per la precisione dal 6 dicembre 2009 quando Bolle era stato costretto a rinunciare alla messa in scena a causa di un infortunio. «Un ruolo plasmato su di me e che, allo stesso tempo, mi ha coinvolto molto – ha commentato l’etoile, dal 2009 anche Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York –. Sicuramente uno dei più impegnativi della mia carriera».
Dello spettacolo, che sarà rappresentato domani e il 15 ottobre a Baden Baden mentre il 27 e il 28 ottobre allo Staatsoper di Amburgo, per ora sono previste quattro repliche, di cui un estratto è stato messo in scena al Teatro alla Scala di Milano all’interno del “Gala des Étoiles” nell’aprile 2011. Accanto a Roberto Bolle, la prestigiosa Compagnia di Neumeier, l’Hamburg Ballet, con Hélène Bouchet nei panni di Euridice.

Alchimia con il ruolo –  «Ci sono dei personaggi in cui ti cali immediatamente per affinità altri che ti entrano nelle ossa piano piano, negli anni – ha commentato il ballerino -. Altri ancora che riscopri più volte come un buon libro. Ma l’alchimia che si crea quando un coreografo plasma su di te un ruolo è un’esperienza unica e nuova. Il legame è immediatamente profondo. Lo scambio di energia continuo. John è riuscito ad affrontare una figura ricca e complessa della mitologia, in modo innovativo e portandone alla luce la modernità».

Valentina De Simone