Euro 2012: maxi squalifica per Rooney, Europeo a rischio

Euro 2012, Rooney – Ingenuità pagata a caro prezzo quella commessa dall’attaccante dell’Inghilterra Wayne Rooney durante la gara di qualificazione europea contro il Montenegro. Infatti il fallaccio da rosso diretto sul montenegrino Dzudovic , oltre ai tre turni di squalifica (da scontare nella fase finale dell’Europeo) potrebbe costargli il posto in nazionale a Euro 2012. E in patria sono già esplose le polemiche. Alla vigilia della sfida montenegrina, infatti, era stata messa in dubbio la serenità del giocatore, scosso dalla notizia dell’arresto del padre a poche ore dal match. E, considerando che l’Inghilterra aveva bisogno soltanto di un punto per qualificarsi matematicamente, in molti pensano che sarebbe stato più opportuno farlo partire dalla panchina.

Europeo a rischio – La stangata che la Uefa ha inflitto a Rooney rappresenta un problema non di poco conto per il tecnico Fabio Capello che dovrà pensare il modo di rimpiazzare la propria stella per tutto il girone eliminatorio della fase finale dell’Europeo, in quella che sarà certamente la sua ultima manifestazione da ct inglese. Per questo Capello ha già detto che non convocherà Rooney nemmeno per l’amichevole in programma il mese prossimo a Wembley contro la Spagna, appunto per provare altri giocatori al suo posto. Ma il dubbio che portando Rooney agli Europei, possano crearsi forti tensioni e nervosismi all’interno dello spogliatoio inglese, è forte nella testa dell’allenatore italiano. Ad ogni modo, la decisione di Capello su cosa fare, portare o meno Rooney agli Europei, dipende anche dalla federcalcio inglese, che ha 72 ore di tempo per fare appello alla decisione della Uefa.

 

Giorgio Piccitto