Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Il Financial Times: ”Silvio, time to go”

CONDIVIDI

Silvio, è ora di andartene” è il titolo dell’ editoriale di oggi del Financial Times, quotidiano finanziario della City e tra i più autorevoli d’Europa, che ha per oggetto l’Italia e  l’atteso voto di fiducia. Un editoriale che, nel modo più diretto e impietoso, invita, maggioranza e non, a riprendere in mano le sorti dell’Italia, sfiduciando il premier. L’ impasse in cui l’Italia è precipitata deve avere termine, anche per il bene dell’ Europa. ”Berlusconi”, si legge, ”ha condotto l’Italia in uno stallo politico che ha impedito il passaggio delle riforme strutturali di cui il suo Paese ha disperatamente bisogno”. E la diretta conseguenza è una crisi che sta “minacciando la posizione fiscale dell’Italia, così come la posizione dell’eurozona“. Secondo il quotidiano londinese, che già in passato aveva delegittimato il nostro Premier, riservandogli analisi poco cordiali, la permanenza del Cavaliere sarebbe nefasta, sia per l’Italia, che per la sopravvivenza della stessa Europa.  Nell’ editoriale, l’autore ripone la sua fiducia tanto nell’opposizione quanto negli alleati dissidenti, affinché la storia politica del Nerone (così è stato apostrofato in passato dallo stesso Ft) dei giorni nostri si concluda. E al più presto.

Il Cavaliere simbolo di una farsa.”I parlamentari italiani -leggiamo nell’editoriale- in particolare quelli la cui assenza ha contribuito alla recente sconfitta sul budget alla Camera, devono mettere fine a questa farsa, facendo calare il sipario su un politico plutocrate il cui bilancio è molto peggiore dei suoi esagerati resoconti e delle aspettative di elettori ormai da tempo disillusi”. Una fiducia risicata, che molti si aspettano, non convincerebbe l’autore anonimo dell’articolo, perché ”probabilmente confermerebbe che la sua capacità di controllo, durata 18 anni, sulle disparate forze del centrodestra sta arrivando alla fine”.  Ciò che impensierisce piuttosto è “Il cosa o chi verrà dopo” -si legge- ”E’ la domanda che circola di più a Roma e fa paura ai mercati”.

Le elezioni anticipate.Se il governo cadesse, secondo il Ft, si potrebbe accelerare il processo di riforma dell’economia, di cui si sente un spasmodico bisogno. E’ opinione del quotidiano della City che: ”In teoria, questo potrebbe essere fatto da un governo di centrodestra guidato da un altro leader, ma i legami di molti parlamentari con Berlusconi sembrano escludere tale possibilità. L’opzione meno peggiore è allora indire elezioni anticipate, forse dopo che un governo ad interim abbia intrapreso le misure necessarie per mantenere la disciplia fiscale del Paese e cambiato una legge elettorale profondamente impopolare”. Il Ft si unisce al coro, di quanti, e sono sempre più numerosi, chiedono a gran voce di andare alle urne, e conclude la sua filippica così aspramente come l’ha cominciata: ”L’Italia deve salvare se stessa per salvare l’Europa. Il Parlamento dovrà tenerlo a mente durante il voto di oggi”.

Francesca D’ettorre