Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Sarah, iniziata udienza preliminare: da Sabrina e Cosima indifferenza verso Michele

CONDIVIDI

E’ iniziata presso il Tribunale di Taranto, l’udienza preliminare per l’omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana uccisa il 26 agosto 2010 ma ritrovata senza vita soltanto nei primi giorni di ottobre dello scorso anno.
La seduta si svolge, per disposizioni delle autorità preposte, a porte chiuse.
A presenziare in aula ci sono i tre imputati principali: Sabrina Misseri e Cosima Serrano, accusate di concorso in omicidio, soppressione di cadavere e sequestro di persona, e Michele Misseri, in un primo momento ritenuto l’unico responsabile dell’assassinio, mentre adesso l’accusa è stata ridotta a quella di soppressione di cadavere.
A partecipare all’udienza, stando a quanto riportato da Tgcom, vi sono anche il fratello di Misseri, Carmine, e il nipote Mimmo Cosma.

Come estranei – I componenti di quella che per certi aspetti è una delle famiglie più discusse d’Italia, in bilico tra macabro e grottesco, hanno varcato la soglia del Tribunale senza rivolgersi alcuno sguardo, quasi fossero estranei. In particolare l’indifferenza è stata rivolta verso Michele Misseri, accusato dalla moglie e dalla figlia di averle tirate in ballo senza un motivo, anche se poi – ma quando ormai le sue dichiarazioni erano state bollate come totalmente inattendibili dagli inquirenti – ha fatto marcia indietro.
All’udienza, invece, non è presenta la madre della vittima, Concetta Serrano. La donna ha fatto sapere che rilascerà una dichiarazione a seduta conclusa.

S. O.