125, Australia: pole con caduta per Zarco. Terol quarto

125, pole Australia – In questo 2011 Johann Zarco non si è fatto mancare proprio niente. Delusione sul più bello, penalizzazioni, belle vittorie, recuperi e colpi di scena continui. Quasi un marchio di fabbrica puntualmente ripetutosi anche oggi. Nel turno di qualifiche ufficiali il francese ha confermato l’ottimo feeling instauratosi con la sua Derbi già il venerdì, siglando una pole position molto importante ai fini della sfida iridata. Una presa di posizione forte, una certa competitività che potrebbe consentirgli di guadagnare altri venticinque punti, accorciando le distanze dal leader Terol, quarto in griglia a mezzo secondo. Tutto ok, se non fosse che allo scadere della sessione proprio l’odierno poleman sia incappato in una scivolata alla curva “Lukey Heights”, coinvolgendo anche il povero Jakub Kornfeil.

Nessuna conseguenza – Il pilota ceco si trovava proprio in scia quando è caduto Johann, così per evitare di centrarlo ha dovuto rialzare la moto andando ad impattare nella ghiaia. Nulla di preoccupante comunque, a parte spaventi e qualche ammaccatura. Domani Zarco potrà prendere tranquillamente il via, cercando di concludere nel migliore dei modi un week-end partito con il piede giusto. L’italo-tedesco Sandro Cortese ritrova finalmente la via della competitività dopo appuntamenti vissuti sottotono. Oggi infatti è secondo, davanti ad un Jonas Folger certamente penalizzato dal traffico durante il suo giro più veloce. Quinto posto per l’esperto Hector Faubel, dietro al suo compagno di squadra Nico ma davanti a Vazquez e soprattutto l’astro nascente Maverick Vinales, oggi solo nono ad un secondo tondo dalla vetta.

Sorrisi italiani – Si rinnova il periodo positivo del nostro Luigi Marciano, oggi autore dell’undicesimo crono nonostante la prima esperienza assoluta in un circuito particolare come quello di Phillip Island ed un problema tecnico in mattinata che gli ha fatto perdere tempo prezioso. Il Team Italia FMI riesce anche a piazzare Alessandro Tonucci in 16° posizione, preceduto da Rossi e lo sfortunato Jakub. Finisce anticipatamente l’avventura della ragazza 19enne Avalon Biddle nel motomondiale. Dopo una rovinosa caduta ove ha sbattuto violentemente la testa sull’asfalto, è stata precauzionalmente fermata dal suo stesso team non potendo più disputare la gara di domani. Una terza esclusione tinta di rosa dopo i forfait di Ornella Ongaro (Le Mans 2009) e Andrea Touskova (Brno 2009). A seguire la griglia di partenza:01)Johann Zarco 02)Sandro Cortese 03)Jonas Folger 04)Nico Terol 05)Hector Faubel 06)Efren Vazquez 07)Danny Kent 08)Alberto Moncayo 09)Maverick Vinales 10)Luis Salom 11)Luigi Morciano 12)Louis Rossi 13)Jakub Kornfeil 14)Adrian Martin 15)Alexis Masbou 16)Alessandro Tonucci 17)Niklas Ajo 18)Harry Stafford 19)Danny Webb 20)Marcel Schrotter 21)Josep Rodriguez 22)Manuel Tatasciore

Riccardo Cangini