Enrico Brignano a Verissimo: “Avevo timidezza a parlare con mio padre”

Enrico Brignano, Verissimo – Enrico Brignano parla della recente scomparsa del padre alle telecamere di Verissimo, il programma di Silvia Toffanin. “Pare che mio padre abbia scelto il momento giusto per morire, poiché quando stai in ospedale in stato terminale per un tumore non sai bene quanto potrai vivere. Lui ha scelto di morire il 14 agosto, poi il 15 agosto si sa che in Italia non succede nulla e il 16 abbiamo fatto il funerale”, dice l’attore, il quale, nonostante la morte del padre, ha deciso di tenere il suo spettacolo a teatro il il 17 agosto.  “Il 17 agosto era la prima data del mio tour estivo e mi pareva brutto fare un secondo funerale. Del resto anche lui quando era morto suo padre, dopo due giorni aveva riaperto il negozio di frutta che gestiva. Così io dovevo riaprire la mia bottega, che è il teatro”. Poi il nuovo conduttore de Le Iene Show racconta qualcosa di suo padre. “Mio padre, emigrato dalla Tunisia, è cresciuto scalzo. Si è comprato il suo primo paio di scarpe in Italia, perché qui c’é l’asfalto, che in estate scotta, per cui non si può camminare a piedi nudi”. Infine Enrico Brignano confida a Silvia Toffanin di avere un rimpianto. Infatti dice: “Io che sono abituato a parlare a seimila persone tutte insieme, ho invece, sempre avuto un po’ di timidezza nel parlare con lui”.

Laura Errico