Ritrovati i diari inediti di Bram Stoker, l’autore di “Dracula”

Ritrovati in una soffitta di Londra i diari inediti di Bram Stoker (1847 – 1912) lo scrittore irlandese autore di “Dracula”, celeberrimo romanzo gotico del terrore. E’ stato il pronipote di Stoker a rinvenire i quaderni con gli appunti dell’autore allora ventenne in cerca di fortuna. E dalla lettura dei diari, scrive un articolo del quotidiano londinese “The Independent”, appare una somiglianza sorprendente tra Stoker e uno dei suoi personaggi più famosi, Jonathan Harker, il giovane avvocato inviato in Transilvania dal suo capo, Peter Hawkins, per curare l’acquisto di un’abitazione a Londra per conto di un nobile locale, il conte Dracula.

Uno Stoker inedito – Sarà l’editore britannico Biteback a pubblicare nel corso del 2012 i manoscritti sconosciuti con il titolo “The Lost Journals of Bram Stoker”, che raccontano in maniera dettagliata la vita di Stoker a Dublino tra il 1871 e il 1881. «I taccuini rivelano l’intimo Stoker, il suo attaccamento a Dublino e la sua vita quotidiana», ha dichiarato l’editore Jeremy Robson alla rivista specializzata “The Bookseller”, soffermandosi sulla presenza di elementi di “Dracula” già nei quaderni. «Il lettore attento potrà riconoscere nelle annotazioni di Stoker descrizioni simili a quelle appuntate dal personaggio Jonathan Harker, lui stesso un compulsivo resocontista delle sue giornate», ha continuato Robson  che ha acquistato i diritti per la pubblicazione dei taccuini dal pronipote di Stoker, Dacre Stoker, e dalla studiosa di letteratura, Elizabeth Miller.

Valentina De Simone